Toyota: piattaforma TNGA anche per i modelli compatti









La realizzazione della nuova piattaforma TNGA, ovvero Toyota New Global Architecture ha rappresentato per il brand nipponico un balzo in avanti in termini di stile e maneggevolezza. La prima versione, denominata GA-C, è stata introdotta sulle vetture di medie dimensioni come Prius, C-HR e sulla nuova Corolla, ma allo stesso tempo ha dimostrato le sue potenzialità anche sul segmento dei SUV, in particolare del nuovo RAV4 ideato sulla base della piattaforma TNGA nella variante GA-K.

La successiva evoluzione dell'innovativa piattaforma TNGA, chiamata GA-B, è dedicata invece ai modelli di dimensioni compatte e garantisce gli stessi risultati in termini di performance e stile delle sue varianti già applicate dal marchio giapponese.

La nuova piattaforma GA-B utilizza nuove tecnologie di assemblaggio che assicurano un incremento della rigidità del sottoscocca lasciando inalterati pesi e costi. Le sospensioni anteriori MacPherson sono state progettate per essere utilizzate con ammortizzatori a ridotto attrito e si adattano perfettamente all’utilizzo di una molteplicità di tipologie di molle. Il sistema di sospensioni posteriori è costituito da un assale torcente o da un sistema multi-link, opzione che varia in base alla tipologia e alle dimensioni della vettura.


Toyota Prius Plug-in Hybrid: ora con 5 posti e una dotazione più completa

Toyota Prius Plug-in Hybrid: ora con 5 posti e una dotazione più completa. È già ordinabile presso le concessionarie ufficiali in un unico allestimento full optional, con pannelli solari sul tetto, al prezzo di 42.250 euro


La piattaforma GA-B permette di posizionare il sedile del guidatore ad un livello più basso, verso la parte centrale della vettura, producendo così un sensibile abbassamento del baricentro ampliando così le possibilità di regolazione della posizione dello sterzo per una guida più coinvolgente.

Non solo, la nuova piattaforma GA-B è stata progettata anche per ottimizzare gli spazi interni della vettura grazie alla possibilità di modificare il posizionamento delle diverse componenti. Infine, il design esclusivo che caratterizza i modelli TNGA deriva dal posizionamento delle ruote alle estremità della piattaforma, nonché dagli sbalzi ridotti. Massima abitabilità e dimensioni compatte grazie al carattere modulare della piattaforma GA-B che si adatta a diverse dimensioni del passo, dell’altezza e della carreggiata.


Toyota Supra: tutte le possibili evoluzioni della sportiva giapponese

Ipotesi ed indiscrezioni sulle possibile evoluzioni della Toyota Prius, la nuova sportiva sviluppata in collaborazione con BMW.

7 Guarda la Galleria "Toyota: piattaforma TNGA anche per i modelli compatti"

Toyota: piattaforma TNGA anche per i modelli compatti pubblicato su Autoblog.it 05 settembre 2019 17:00.

Leggi Tutto...
 

Commenti

Alto