Toyota Corolla 2019: primo contatto [Video]

Ora più che mai, tutto si gioca attorno alla definizione di World Car. Se sia solo un'auto adattabile dovunque, oppure un complesso di tecnologia e design valido ovunque. Abbiamo provato la nuova Toyota Corolla sulle strade dell'isola di Maiorca e abbiamo capito che la strada scelta dal costruttore giapponese è nettamente la seconda. Due motorizzazioni ibride diverse, 1.8 da 122 Cv o 2.0 da 180 Cv, a disposizione però di una vettura sviluppata sulla nuova piattaforma modulare TNGA. Il guadagno è totale, tanto in stile e aerodinamica quanto in performance e piacere di guida, sia per la versione due volumi Hatchback che per quella wagon, la Touring Sports: prezzi a partire da 27.300 euro, che però scendono a 22.950 euro grazie agli Hybrid Bonus.
Toyota Corolla 2019: come va















All'anagrafe è la vettura più venduta della storia, con 45 milioni di clienti dal 1966, mettendo in conto anche la parentesi Auris, una sigla utilizzata per ben due generazioni ma solo in Europa, e ora non più. L'altra associazione mentale destinata a saltare sta nell'idea della motorizzazione ibrida "paciosa", orientata esclusivamente al contenimento di consumi ed emissioni. Il risultato resta, ma la strada per arrivarci può cambiare molto. Toyota definisce la sua una Dual Hybrid Strategy, ovvero la scelta a suo modo storica di affiancare al propulsore ibrido a benzina 1.8 da 122 Cv una seconda opzione nuova di zecca, ovvero una motorizzazione 2 litri con una potenza di ben 180 Cv. É un fatto che ad entrambe sia stato dato un comportamento più lineare in accelerazione e ripresa, con un contributo maggiore da parte del motore elettrico attraverso un accesso più rapido e meno cauto alla carica delle batterie, ma se il 1.8 resta l'evoluzione di una proposta già nota, il nostro interesse è andato subito alla più potente variante 2 litri, che abbiamo provato in configurazione Hatchback a due volumi. Il paragone con una media compatta a gasolio era invitante. L'esito è stato gustoso.

































Il nuovo motore ibrido benzina 2.0 litri sviluppa 180 Cv di potenza e 190 Nm di coppia, con una velocità massima dichiarata a quota 180 Km/h ma soprattutto una accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi, tre secondi netti inferiore rispetto alla 1.8. Basterebbe questo dato a tendere l'idea di una personalità del tutto diversa che invece raccontiamo partendo dalla reattività del motore a regimi intermedi, dalla facilità di ingresso della coppia in arrivo dal propulsore elettrico e dunque dalla velocità con cui Corolla cambia passo. Rabbiosa dai 3 mila giri a salire, tra i 50 e i 120km/h, nonostante il comportamento estremante controllato del cambio Sequential Shiftmatic a 6 rapporti, ancora un e-cvt ma finalmente con comandi al volante. Poco utilizzato quello di destra per salire di rapporto, atteso da anni invece quello di destra, perché consente finalmente di avere un freno motore in scalata che aiuta non poco nelle decelerazioni da andature sostenute. E già questo è un indizio. Corolla 2 litri non impressiona per velocità massima ma per il suo ritmo che può essere incisivo in modo veramente costante. L'adozione della nuova piattaforma modulare TNGA abbia inciso nel migliorare le misure caratteristiche della vettura e la sua sfruttabilità interna. Ma conta almeno altrettanto nella guida, perché il passo avanti rispetto ad Auris ha del clamoroso.


Toyota Rav4 Hybrid: primo contatto e video prova

Primo contatto su strada e in off-road con la nuova Toyota RAV4, il SUV giapponese giunto alla quinta generazione.


La piattaforma modulare TNGA qui significa un telaio con una rigidità che cresce del 60%, carreggiate più ampie, il baricentro che scende di 10 mm e soprattutto l'adozione di raffinate sospensioni multilink al posteriore che restano una rarità nella fascia delle compatte di segmento C. Grazie al passo a quota 264 cm e agli sbalzi ridotti al minimo, i fondamentali erano promettenti quanto a distribuzione del peso e gestione delle forze di torsione. Corolla trasmette fiducia molto rapidamente, con uno sterzo preciso nel trovare la traiettoria e rapido nei ritorni, solido come lo sono gli appoggi laterali in curva.

Nuova Toyota Supra 2019: al Salone di Detroit il ritorno della sportiva nipponica

Al Salone di Detroit è stata svelata la nuova Toyota Supra, che torna a listino dopo quasi 17 anni di attesa. In estate le prime consegne.


Il compromesso tra dinamismo e comfort porta ad una guida veloce ma senza scomporsi, priva di eccessivo rollio e beccheggio. Poi, alla voce freni, altra rivoluzione. Abituati da anni ormai ad accettare che una vettura ibrida dovesse rinunciare a risposte rapide e mordenti in ossequio alla necessità di ottenere più decelerazione rigenerativa possibile, con Corolla ci dobbiamo ricredere, perché la frenata è progressiva, a richiesta anche secca. Volendo poi ragionare di consumi, lo scarto tra la 1.8 e la 2.0 è trascurabile: 3,7 litri/100 km di media, 3,4 in città. In . Autostrada ora si “veleggia” fino ad oltre i 110 km/h, ovvero si ricorre il minimo possibile al motore a combustione affidandosi a quello elettrico per il mantenimento dell'andatura costante. Funziona, in modo così naturale che sorprende.
Toyota Corolla 2019: com'è

L’adozione della piattaforma TNGA ha consentito agli ingegneri di evolvere in tutte le direzioni l'esperienza di Auris. La berlina due volumi Hatchback e la wagon Touring Sports hanno una personalità estetica che va di pari passo con una nuova distribuzione di funzioni e spazi: carreggiate allargate, distanza tra le ruote anteriori maggiorata, distribuzione dei pesi più bilanciata e misure caratteristiche a livello di telaio che permettono di ricavare un cofano più sportivo. La Hatchback è larga 179 cm e alta 143 cm, ma la lunghezza di 437 cm cresce di 4 c rispetto ad Auris, tutti assorbiti all’interno di un passo più lungo per impreziosire il design e incrementare la sicurezza.














Lo sbalzo anteriore è stato ridotto di 2 cm, l’altezza è stata invece ridotta di circa 2,5 cm. Il taglio è sicuramente personale, con la griglia frontale superiore che incorpora il logo Toyota, mentre alle estremità i nuovi gruppi ottici a LED ospitano le luci di marcia diurna. I lati della cornice creano un anteriore ispirato alle forme di un catamarano, enfatizzando l’incremento in termini di larghezza e sottolineando un’immagine di un'auto sportiva e ben piantata a terra. Di profilo, la silhouette è sinuosa ed elegante, mentre il design del posteriore risulta più arrotondato rispetto rispetto ad Auris. Il risultato è quello di una compattezza sportiva che piace: il bagagliaio ha una capienza standard di 361 litri, 313 per la 2.0 Hybrid.



















Sorprendente la Touring Sports, la versione wagon lunga 465 cm e progettata tutta in Europa, presso il Design Centre di Zaventem, in piena autonomia. La vettura condivide con la versione Hatchback lo stesso design del frontale e la riduzione di 2,5 in altezza: ogni singolo pannello di Corolla Touring Sports, dal posteriore al montante centrale è stato progettato specificamente per questo nuovo modello, assicurando una forma e una linea del tetto accattivanti e robusti allo stesso tempo. La nuova Touring Sports è più lunga del modello precedente, con un passo di 270 cm, +6 rispetto alla variante Hatchback e addirittura +10 cm su Auris, con un bagagliaio che raggiunge i 596 litri in configurazione standard, 581 per la versione 2.0 Hybrid.










All'interno cresce in modo davvero notevole il livello dei materiali utilizzati e dei metodi di assemblaggio dei rivestimenti, oltre alla disposizione ergonomia dei comandi e degli strumenti, con un nuovo design del quadro, più sottile di ben 24 mm, migliorando la visibilità e consentendo l’abbassamento del punto d’anca e quindi del baricentro della vettura, con una posizione di guida nettamente più avvolgente e sportiva che in passato. L’interfaccia prevede un pannello con effetto tridimensionale da 7 pollici (oppure un display multi-informazioni), un nuovo display Head-up a colori da 10 pollici, un nuovo display multimediale centrale da 8 pollici, un freno di stazionamento elettronico, un pad per la ricarica wireless di telefoni cellulari e un retrovisore elettrocromatico.
Toyota Corolla 2019: gli Adas

















La nuova Corolla dispone di serie per tutti gli allestimenti del Toyota Safety Sense 2.0, un pacchetto che prevede una telecamera a lente singola e un radar a onde millimetriche. Si tratta di un pacchetto di dispositivi di sicurezza integrati che include diversi sistemi, tra cui quelli Pre-Collisione (PCS), Cruise Control Adattivo (ACC), Avviso Superamento Corsia (LDA), Riconoscimento Segnaletica Stradale (RSA) e Abbaglianti Automatici (AHB). Il pacchetto introduce inoltre i nuovi sistemi Cruise Control Adattivo Full Range con Stop&Go e il Mantenimento Attivo delle Corsia (LTA), per un supporto alla guida senza precedenti. Corolla dispone anche il sistema Rilevatore angoli ciechi (BSM) con Assistenza all’uscita dal parcheggio (RCTA), Intelligent Clearance Sonar (ICS), Drive Start Control (DSC) e una gamma completa di sistemi per il controllo della trazione e del sistema frenante.


Toyota Aygo 2018: prova su strada della citycar giapponese

Dal 2005 sul mercato, Toyota Aygo punta sulla connettività, sulla sicurezza si rinnova nel look.


Nel pacchetto Toyota Safety Sense 2.0 spiccano soprattutto due dispositivi, perché concretamente fanno la differenza in termini di sicurezza e sono nella dotazione standard della vettura. Il Sistema Pre-Collisione (PCS), a velocità comprese tra i 10 e i 180 km/h, permette di rilevare la presenza di auto davanti al veicolo e di ridurre il rischio di tamponamento. In caso di possibile collisione il sistema predispone il guidatore alla frenata attraverso un alert visivo e sonoro. Nel caso in cui non reagisse in tempo, il sistema automaticamente aziona i freni, riducendo la velocità fino a 50 km/h o addirittura portando il veicolo a fermarsi completamente per prevenire l’impatto o ridurne la violenza. Il sistema è anche in grado di rilevare possibili collisioni con i pedoni tanto nelle ore diurne quanto in quelle notturne, e quelle con i ciclisti nelle ore diurne, azionando il sistema frenante, a velocità comprese tra i 10 km/h e gli 80 km/h, e riducendole approssimativamente fino a 40 km/h.










Ancora più caratterizzante è il Cruise Control Adattivo (ACC), che aiuta il conducente a mantenere un’adeguata distanza di sicurezza dalle vetture che precedono, determinando la loro velocità e adattando di conseguenza la propria, fino all’arresto completo. Inoltre, in fase di marcia il nuovo sistema ACC rende accelerazioni e decelerazioni più fluide ed è gestibile inoltre dai controlli montati sul volante. Il sistema include oggi la funzionalità Low Speed Following e quella Stop & Start con velocità fino a 30 km/h: in caso di traffico congestionato, la vettura si arresta quando il veicolo che la precede si ferma a sua volta, mantenendo una distanza di sicurezza adeguata. Con velocità superiori ai 70 km/h, la vettura consente sorpassi fluidi grazie al controllo collegato agli indicatori di direzione. Quando ci si trovi a seguire una vettura che procede ad una velocità inferiore rispetto a quella impostata nel sistema, l’ACC applica un’accelerazione preliminare nel momento in cui il conducente aziona l’indicatore di direzione per cambiare corsia. Se invece il sistema dovesse rilevare una vettura nella corsia di sorpasso, il sistema andrebbe immediatamente a limitare l’accelerazione per evitare di trovarsi a stretto contatto con la vettura davanti.
Toyota Corolla 2019: allestimenti e prezzi












Nuova Toyota Corolla è già ordinabile in Italia, ma il lancio ufficiale avverrà a fine marzo, sabato 23 e domenica 24. Tre gli allestimenti previsti: Active, Style e Lounge . La versione di ingresso Active, con il motore 1.8 monta cerchi in lega da 16 pollici e fari anteriori a LED. La Style,con propulsore 1.8 e 2.0, prevede cerchi da 17 pollici, fari anteriori bi-LED, colorazione bi-tone per la Hatchback e power back door con sensore piede per la Touring Sports. Il top di gamma è costituito dalle versioni Lounge, esclusivamente motore 2.0 litri, equipaggiate con cerchi da 18 pollici, fari anteriori multi-LED e sedili sportivi con inserti in pelle. Il listino parte da 27.300 euro per la versione Active Hatchback, ma può scendere fino a 22.950 euro grazie agli Hybrid bonus Toyota, ovvero il contributo fino a 4.650 euro in caso di permuta o rottamazione per chi passa al Full Hybrid Electric di Toyota. Sulla nuova Corolla è disponibile anche il nuovo programma Hybrid Service che prevede l’estensione della garanzia per le vetture ibride di Toyota fino a 10 anni sia sulle parti elettriche che quelle meccaniche.

Primo contatto

8

Toyota Corolla 2019: la scheda tecnica

Dimensioni (Hatchback)
Lunghezza : 437 cm
Larghezza: 179 cm
Altezza: 143 cm
Passo: 264 cm
Bagagliaio: 361 litri / 313 per la 2.0 Hybrid
Massa a vuoto: 1.285 Kg / 1.340 per la 2.0 Hybrid

Dimensioni (Touring Sports)
Lunghezza : 465 cm
Larghezza: 179 cm
Altezza: 143 cm
Passo: 270 cm
Bagagliaio: 596 litri / 581 per la 2.0 Hybrid
Massa a vuoto: 1.290 Kg / 1.370 per la 2.0 Hybrid

Motore 1.8L Hybrid
Motore a benzina: 4 cilindri 16 valvole, 1.798 cc
Motore elettrico: sincrono a magneti permanenti, 600V
Potenza massima complessiva: 122 Cv (90 kW) @ 5.200 giri
Coppia Max: 142 Nm @ 3.600 giri ( motore termico)
Trazione: anteriore
Consumi ( l/100 km )
Urbano: 3,2
Extraurbano 3,6
Misto: 3,3
Emissioni CO2: 96 g/km (WLTP)
Prestazioni:
Velocità massima: 180 Km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 10,9 secondi (11,1 la Touring Sports)

Motore 2.0L Hybrid
Motore a benzina: 4 cilindri 16 valvole, 1.987 cc
Motore elettrico: sincrono a magneti permanenti, 650V
Potenza massima complessiva: 180 Cv (132 kW) @ 6.000 giri
Coppia Max: 190 Nm @ 4.400 giri ( motore termico)
Trazione: anteriore
Consumi ( l/100 km )
Urbano: 3,4
Extraurbano 3,8
Misto: 3,7
Emissioni CO2: 106 g/km (WLTP)
Prestazioni:
Velocità massima: 180 Km/h
Accelerazione da 0 a 100 km/h: 7,9 secondi (8,1 la Touring Sports)










































84 Guarda la Galleria "Toyota Corolla 2019: foto"

Toyota Corolla 2019: primo contatto [Video] pubblicato su Autoblog.it 18 febbraio 2019 10:30.

Leggi Tutto...
 

Commenti

Alto