Dubbi sulla Ibrida ..... e io ho una Ibrida

Registrato
17 Settembre 2015
Messaggi
40
Piaciuto
1
Località
Genova
Non è questione di nostalgia o di scarsa attitudine ad accettare il cambiamento.
Probabilmente bisogna provarle queste auto (io un giorno l'ho fatto con una Auris) e inizare a capire quanto sia diversa...la diversità.
Lo scetticismo è d'obbligo perchè è un cambiamento epocale.
Un cambiamento totale di abitudini e comportamenti stradali, di guida, di tutto (per la vita di mobilità).

Insomma dopo tanti anni di carburante, pensare di essere trasportati da auto elettriche (che non è un vero cambiamento assoluto, basti pensare ai treni, ai carrelli elevatori, e a tanti altri mezzi di potenza mossi da elettrico) che uno è speranzoso di potercela fare, ad accettare un cambiamento. e pure con fiducia.
Dico con fiducia, perchè a mio avviso il limite mentale (per le elettriche ma non per l'ibrido, che grazie alla doppia unità di powertraining, bene o male ti porterà sempre a destinazione) è proprio quello di capire quanto è organizzato, al momento, il mondo dell'elettrico.
Lo so, l'ibrido è un'altra cosa.
Il limite mentale è questo: quello di avere un automobile che non faccia sentire il suo motore, come gruppo di potenza gestibile, ma essere trasportato da un silenziosissimo gruppo fatto di che?
Mica tutti conoscono l'ibrido.
Lode a Toyota che con perseveranza ha mantenuto fede al cambiamento che ha proposto; poteva succedere di tutto, anche che il mercato gli girasse le spalle.
Poi, in America, (e quello che succede la, dopo 20 anni succede qui) la Prius è diventata una quasi icona, perchè fa bella mostra di se rinfacciando che l'iqnuinamento del mondo è un po' la colpa di tutti, quindi pulito è bello...pulito è chic.
E detto tra noi, la Prius è una macchina che di per se è bruttina, però è un concentrato di scienza e modernità.

Quando presi l'ultima Yaris (tre mesi fa) il concessionario mi propose "in pompa magna" una ibrida a buon prezzo e buoni vantaggi, perchè qui nel sud Italia, l'ibrido è ancora visto come una sorta di proposta ingannevole, ma nò... forse è meglio dire senza confidenza e senza informazione.
Cercano clienti che muvano un po' questo mercato sconsociuto, quindi si intercettano buone proposte.

Io neanche la valutai, perchè ho un limite personale (e mentale) verso questo tipo di auto.
Sono un conscervatore (magari pure ignorante) e ancora mi auto-propongo: motori endotermici.

Ma il mio lavoro mi chiede di fare 100 km al giorno, ed io pensare di farli con una ibrida, non me la sono sentita.
Ho prefetito il nuovo 1.0 a benzina, anche perchè ormai questi nuovi diesel hanno rotto le scatole con la loro fragilità e i loro problemi di essere delle piccole centrali chimiche intasate tra fap, iniettori, egr e tutto il resto annesso e connesso.

Insomma il mondo si muove su trazioni diverse, Toyota lo sta facendo a ritmi di maratoneta, con costanza e fiducia.
Sono i primi ad offrire (che è un rischio importante) gamma di auto COMPLETE con questa trazione.
E' un rischio, perchè se il mercato non gradisce, le vendite (e l'interesse del brand) cala a dismisura.

Poi ci stanno provando anche altri, ma ormai, nel mondo, quando dici ibrido dici Toyota
E se uno dice: oggi voglio comprarmi una macchina ibrida, pensa a Toyota, almeno qui in Italia ed in Europa.

Questa è una potenza di immagine e di investimento di Toyota, e se il mondo si muoverà (come sembra, e fino a scoperte alternative) su ibrido (e anche su idrogeno Toyota con la Mirai è partita) mbè, ancora una volta Toyota, sarà stata la prima.

Il mondo compra Toyota, per 10.000.000 di pezzi all'anno...che se ci ragioniamo un po', equivalgono a 40.000 auto al giorno (su 250 giorni di media lavorativi) o se vogliamo per 8 ore...pari a 5.000 auto all'ora nel mondo.
O se vogliamo, ancora...84 auto al minuto...nel mondo!
Più di una al secondo!

Potenza Toyota.
Mi sono quasi emozionato...

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk
 
Registrato
9 Aprile 2018
Messaggi
3
Piaciuto
0
Località
vigevano
Io posso solo dire che da neo possessore di Auris ST HSD My15 da neanche 20 giorni con all'attivo poco più di 2000Km, quindi ancora in pieno rodaggio e teoricamente con motore ancora legato, facendo oltre l'80% di autostrada a velocità da codice e non lesinando nei cambi di velocità perché mi spostavo per lavoro, poco extraurbano e il resto di città di media sono a 5.4l/100Km alla pompa, ma applicando le varie tecniche di guida man mano che ne capisco i trucchi e le varie condizioni di applicazione ottimale i consumi stanno scendendo in modo ben percettibile, a temperature tra i 7 e 14 °C in extraurbano sono riuscito a fare dei bei 4l/100Km ed in ciclo urbano non più tardi di stamani 3.1l/100Km con traffico medio alto, sia su brevi tratti dove l'ibrido a freddo rende meno che su tratti di 30/40 Km; quindi dire che non si può far meglio di un normale benzina o diesel mi sembra poco veritiero.

Aggiungo da ex possessore di un 2.0 TD per oltre un decennio che non bisogna mai dimenticare alcuni particolari relativamente i diesel:
- Se non si fa con una certa frequenza tratti ad alta velocità, quelle autostradali per intenderci, e per percorrenze non inferiori a determinato chilometraggio il FAP non si rigenera e son dolori al portafogli, il diesel è fatto per chi viaggia e non per uso prettamente urbano e cittadino.
- Il diesel sui brevi tratti non solo non rigenera il FAP, ma rende anche molto male e consuma molto di più che qualsiasi altro tipo di alimentazione, che ne dicano le case che vendono le utilitarie e city-car diesel per loro tornaconto e non per effettivo vantaggio del cliente.
- Il diesel inquina molto ma molto di più di qualsiasi altro carburante.
- A parità di vettura un diesel è molto meno confortevole alla guida del corrispettivo con altre motorizzazioni.
- Nell'uso cittadino è veramente mortificante data la sua scarsa capacità di erogare potenza ai bassi giri perché si è costretti a tenere sempre una mano sul cambio e il piede sulla frizione.
- La manutenzione di un motore diesel se lo si vuole tenere in ordine e mantenere la sua efficienza nel tempo non è per niente economica.

Il massimo sarebbe poter avere un ibrido plug-in con termico a metano, grazie alla sinergia dei motori elettrici e termico si potrebbe realmente avere delle ottime percorrenze, un bassissimo impatto ambientale, buone prestazioni di accelerazione grazie al contributo elettrico e perché no anche dei bei risparmi sul carburante, peccato mamma Toy non ci abbia ancora dato questa opzione!
No scusa ma io ho avuto motori diesel per anni con e senza fap, faccio tragitti prevalentemente cittadini con la macchina che avevo prima ci ho percorso 230000km senza mai portarla dal meccanico e non ho mai nemmeno cambiato la frizione mentre con quella attuale a quota 65000km con fap mai portata dal meccanico, mio padre 200000km in 15 anni mai fatto nulla a parte ovviamente la manutenzione ordinaria, premetto che le ibride le ho provate e ne comprerei una solo per l'affidabilità del cambio automatico, leggendo in giro sento persone che parlano di questi diesel come qualcosa di mostruosamente costoso da mantenere e pieni di problemi ma io sinceramente non conosco nessuno che ne abbia avuti.
 

mangiafuoco67

TCI Advanced Member
Registrato
10 Agosto 2015
Messaggi
148
Piaciuto
3
Località
pomezia
No scusa ma io ho avuto motori diesel per anni con e senza fap, faccio tragitti prevalentemente cittadini con la macchina che avevo prima ci ho percorso 230000km senza mai portarla dal meccanico e non ho mai nemmeno cambiato la frizione mentre con quella attuale a quota 65000km con fap mai portata dal meccanico, mio padre 200000km in 15 anni mai fatto nulla a parte ovviamente la manutenzione ordinaria, premetto che le ibride le ho provate e ne comprerei una solo per l'affidabilità del cambio automatico, leggendo in giro sento persone che parlano di questi diesel come qualcosa di mostruosamente costoso da mantenere e pieni di problemi ma io sinceramente non conosco nessuno che ne abbia avuti.
Concordo pienamente con alex, ho due auto a gasolio e le manutengo allo stesso modo come facevo con quelle a benzina, cioè cambio olio e filtro ogni 15mila km, niente altro di particolare.
Non sono d’accordo con valium anche per altre cose, ad esempio che un’auto a gasolio sia meno comoda di una benzina, su quale base?
Va ricordato che i motori a gasolio hanno una durata superiore a quelli a benzina, girando ad un numero di giri dal 20 al 40% in meno rispetto ad un pari potenza benzina.
Hanno inoltre un rendimento molto elevato ed è impossibile riuscire ad ottenere le percorrenze per km/lt di un diesel con un pari potenza benzina, anche ibrido.
Per alcuni l’ibrido calza a pennello, ma per chi come me percorre almeno 40mila km anno, 2/3 dei quali in autostrada a velocità sostenuta, al momento il diesel è ancora la scelta migliore (se non si vuole lavorare per mantenere l’auto).
Gli stessi motori gpl/metano, per i quali si registra un costo kilometrico un po’ più basso dei diesel, non sono parsimoniosi ma è il costo del gas che è talmente basso che compensa anche il maggior consumo di carburante.
 

ruzzino

TCI Advanced Member
Registrato
15 Agosto 2008
Messaggi
430
Piaciuto
35
Località
Versilia
Concordo pienamente con alex, ho due auto a gasolio e le manutengo allo stesso modo come facevo con quelle a benzina, cioè cambio olio e filtro ogni 15mila km, niente altro di particolare.
Non sono d’accordo con valium anche per altre cose, ad esempio che un’auto a gasolio sia meno comoda di una benzina, su quale base?
Va ricordato che i motori a gasolio hanno una durata superiore a quelli a benzina, girando ad un numero di giri dal 20 al 40% in meno rispetto ad un pari potenza benzina.
Hanno inoltre un rendimento molto elevato ed è impossibile riuscire ad ottenere le percorrenze per km/lt di un diesel con un pari potenza benzina, anche ibrido.
Per alcuni l’ibrido calza a pennello, ma per chi come me percorre almeno 40mila km anno, 2/3 dei quali in autostrada a velocità sostenuta, al momento il diesel è ancora la scelta migliore (se non si vuole lavorare per mantenere l’auto).
Gli stessi motori gpl/metano, per i quali si registra un costo kilometrico un po’ più basso dei diesel, non sono parsimoniosi ma è il costo del gas che è talmente basso che compensa anche il maggior consumo di carburante.
Quoto,
ed è per questo che le vendite di toyota in italia saranno destinate a scendere inevitabilmente per un pò di anni a venire..
Non ho proprio capito la scelta di toyota italia, scelta masochista, in altri paesi le toyota diesel sono ancora in vendita.
 

BigToyota

TCI Top Member
Registrato
17 Ottobre 2011
Messaggi
3,677
Piaciuto
47
Località
Foggia
Concordo pienamente con alex, ho due auto a gasolio e le manutengo allo stesso modo come facevo con quelle a benzina, cioè cambio olio e filtro ogni 15mila km, niente altro di particolare.
Non sono d’accordo con valium anche per altre cose, ad esempio che un’auto a gasolio sia meno comoda di una benzina, su quale base?
Va ricordato che i motori a gasolio hanno una durata superiore a quelli a benzina, girando ad un numero di giri dal 20 al 40% in meno rispetto ad un pari potenza benzina.
Hanno inoltre un rendimento molto elevato ed è impossibile riuscire ad ottenere le percorrenze per km/lt di un diesel con un pari potenza benzina, anche ibrido.
Per alcuni l’ibrido calza a pennello, ma per chi come me percorre almeno 40mila km anno, 2/3 dei quali in autostrada a velocità sostenuta, al momento il diesel è ancora la scelta migliore (se non si vuole lavorare per mantenere l’auto).
Gli stessi motori gpl/metano, per i quali si registra un costo kilometrico un po’ più basso dei diesel, non sono parsimoniosi ma è il costo del gas che è talmente basso che compensa anche il maggior consumo di carburante.
La moderna tecnica dei motori a benzina, agendo sulla corsa e altro, ci sta dando motori dai giri bassi.
Ad esempio il CHR viaggia a 90 all'ora a 1750 giri.
La mia Fulvietta anni 80 a 90 all'ora, girava a 3200 giri.
Certo... è vera l'equazione che i giri sono usura...vale il ragionamento eccome, ma subentrano altri fattori tipo la corsa.

Su una cosa i diesel vincono spudoratamente, e cioè che a 130 all'ora fanno ancora 16-17 km litro (e anche più) mentre un benzina se li sogna, ma alcuni motori (sempre CHR) arrivano ai 14 comodamente...!
 

Giulk

TCI Newbe
Registrato
12 Aprile 2018
Messaggi
2
Piaciuto
0
Età
48
Località
Roma
Concordo pienamente con alex, ho due auto a gasolio e le manutengo allo stesso modo come facevo con quelle a benzina, cioè cambio olio e filtro ogni 15mila km, niente altro di particolare.
Non sono d’accordo con valium anche per altre cose, ad esempio che un’auto a gasolio sia meno comoda di una benzina, su quale base?
Va ricordato che i motori a gasolio hanno una durata superiore a quelli a benzina, girando ad un numero di giri dal 20 al 40% in meno rispetto ad un pari potenza benzina.
Hanno inoltre un rendimento molto elevato ed è impossibile riuscire ad ottenere le percorrenze per km/lt di un diesel con un pari potenza benzina, anche ibrido.
Per alcuni l’ibrido calza a pennello, ma per chi come me percorre almeno 40mila km anno, 2/3 dei quali in autostrada a velocità sostenuta, al momento il diesel è ancora la scelta migliore (se non si vuole lavorare per mantenere l’auto).
Gli stessi motori gpl/metano, per i quali si registra un costo kilometrico un po’ più basso dei diesel, non sono parsimoniosi ma è il costo del gas che è talmente basso che compensa anche il maggior consumo di carburante.
Ma infatti ad oggi ci sono molte "dicerie" sul Diesel, spesso dette da gente che non ha un Diesel, io mi sono iscritto qui sopra per cercare di capire un pò più sull'ibrido ( salve a tutti :smile: ), proprio perchè ho un Diesel e in futuro non voglio trovarmi nella situazione di non poter circolare viste le norme via via più stringenti che arriveranno, quindi l'ibrido rientra nei miei interessi, abitando vicino a Roma, anche se faccio molto extraurbano faccio comunque molto traffico ( Raccordo Anulare e strade limitrofe ).

Al di la dei consumi effettivi, che variano molto da come si guida a me quello che preoccupa dell'ibrido sono proprio i tagliandi / manutenzione dell'auto, per dire ora ho una Giulietta del 2012 jtdm 170cv, con la quale nonostante i cavalli riesco a fare tranquillamente 19 al litro guidando con il piede leggero nel mio percorso tipo ( calcolato pieno / pieno alla pompa ), però come dicevo al di la dei consumi, io faccio almeno e dico almeno 30.000 chilometri l'anno, e faccio un tagliando l'anno perchè per la mia auto potrei arrivare addirittura ( da libretto ) a 35.000 chilometri per tagliando.

Ora sicuramente il tagliando è più caro di quello di una Yaris ibrida per dire, il filtro del gasolio costa e via dicendo, ma lo faccio una volta l'anno, mentre con una ibrida Toyota lo dovrei fare almeno due volte l'anno raddoppiando i costi e quindi andando a spendere più di quello che spendo ora per la diesel, recupererei con la distribuzione visto che da quello che ho capito sulle ibride non si fa, che dovrei fare ogni 150.000 km cmq

Poi c'e il discorso dell'health check dell'ibrido che ora sta a 60 euro per anno/15.000 km da fare dopo i 100.000 o 5 anni, alla fine sarebbero per me altri ulteriori 120 euro l'anno.

Insomma mi piacerebbe prendermi una Yaris, macchina che a me personalmente piace molto, magari usata di due anni, ma ho paura di trovarmi a spendere di più di manutenzione e anche di tempo per andare a fare questi tagliandi, e mi preoccupa anche il fatto che se mi tengo l'auto diversi anni e non supera il check che succede? quanto costa una batteria di trazione della Yaris?
 

Linus24

TCI Advanced Member
Registrato
15 Aprile 2017
Messaggi
127
Piaciuto
5
Località
Lombardia
Se si effettua regolarmente la manutenzione presso la rete Toyota, si ha diritto all'Hybrid Care gratuito, incluso nel tagliando.
 

mangiafuoco67

TCI Advanced Member
Registrato
10 Agosto 2015
Messaggi
148
Piaciuto
3
Località
pomezia
Ma infatti ad oggi ci sono molte "dicerie" sul Diesel, spesso dette da gente che non ha un Diesel, io mi sono iscritto qui sopra per cercare di capire un pò più sull'ibrido ( salve a tutti :smile: ), proprio perchè ho un Diesel e in futuro non voglio trovarmi nella situazione di non poter circolare viste le norme via via più stringenti che arriveranno, quindi l'ibrido rientra nei miei interessi, abitando vicino a Roma, anche se faccio molto extraurbano faccio comunque molto traffico ( Raccordo Anulare e strade limitrofe ).

Al di la dei consumi effettivi, che variano molto da come si guida a me quello che preoccupa dell'ibrido sono proprio i tagliandi / manutenzione dell'auto, per dire ora ho una Giulietta del 2012 jtdm 170cv, con la quale nonostante i cavalli riesco a fare tranquillamente 19 al litro guidando con il piede leggero nel mio percorso tipo ( calcolato pieno / pieno alla pompa ), però come dicevo al di la dei consumi, io faccio almeno e dico almeno 30.000 chilometri l'anno, e faccio un tagliando l'anno perchè per la mia auto potrei arrivare addirittura ( da libretto ) a 35.000 chilometri per tagliando.

Ora sicuramente il tagliando è più caro di quello di una Yaris ibrida per dire, il filtro del gasolio costa e via dicendo, ma lo faccio una volta l'anno, mentre con una ibrida Toyota lo dovrei fare almeno due volte l'anno raddoppiando i costi e quindi andando a spendere più di quello che spendo ora per la diesel, recupererei con la distribuzione visto che da quello che ho capito sulle ibride non si fa, che dovrei fare ogni 150.000 km cmq

Poi c'e il discorso dell'health check dell'ibrido che ora sta a 60 euro per anno/15.000 km da fare dopo i 100.000 o 5 anni, alla fine sarebbero per me altri ulteriori 120 euro l'anno.

Insomma mi piacerebbe prendermi una Yaris, macchina che a me personalmente piace molto, magari usata di due anni, ma ho paura di trovarmi a spendere di più di manutenzione e anche di tempo per andare a fare questi tagliandi, e mi preoccupa anche il fatto che se mi tengo l'auto diversi anni e non supera il check che succede? quanto costa una batteria di trazione della Yaris?
Credo che la distribuzione si faccia se il motore è a cinghia e non a catena, a prescindere dal tipo di motorizzazione.
Io uso solo motori a catena, proprio perché percorrendo parecchi km mi evito la seccatura (e il costo).
Per i tagliandi se posso suggerirti, ormai la tua auto non è in garanzia, evita la casa madre, compra l’olio in rete (si trovano prezzi bassissimi) e portala da un meccanico qualsiasi.
Spendi un’inezia
 

Giulk

TCI Newbe
Registrato
12 Aprile 2018
Messaggi
2
Piaciuto
0
Età
48
Località
Roma
Se si effettua regolarmente la manutenzione presso la rete Toyota, si ha diritto all'Hybrid Care gratuito, incluso nel tagliando.
Solo se sei nei 5 anni o 100.000 chilometri di garanzia è incluso il check, dopo questa data sei fuori garanzia e devi fare ogni anno o 15.000km il check a tue spese che costa 60 euro e tagliando a parte, il punto è che se compro per dire una yaris usata anche con pochi chilometri, a 100.000 km con il percorso che faccio io li raggiungo in un paio di anni :wink:

Credo che la distribuzione si faccia se il motore è a cinghia e non a catena, a prescindere dal tipo di motorizzazione.
Io uso solo motori a catena, proprio perché percorrendo parecchi km mi evito la seccatura (e il costo).
Per i tagliandi se posso suggerirti, ormai la tua auto non è in garanzia, evita la casa madre, compra l’olio in rete (si trovano prezzi bassissimi) e portala da un meccanico qualsiasi.
Spendi un’inezia
Si esatto, infatti la vecchia Yaris 2008 benza della mia compagna ha la catena e in quasi 300.000 chilometri zero manutenzione, purtroppo ad oggi sono sempre più rari i motori con catena, i tagliandi li faccio già fuori dal circuito ufficiale dal mio meccanico di fiducia e sto sui 250 euro a tagliando ogni 30.000 km o anno

p.s comunque ho trovato in vendita batterie di trazione per la Yaris usate stanno sui 700 euro, ergo nuove sono sicuramente sopra i 1000 euro, il che è un rischio secondo me se si pensa di tenere l'auto molti anni, poi per carità magari ci fai pure 300.000 km, però boh
 
Ultima modifica:

Linus24

TCI Advanced Member
Registrato
15 Aprile 2017
Messaggi
127
Piaciuto
5
Località
Lombardia
Solo se sei nei 5 anni o 100.000 chilometri di garanzia è incluso il check, dopo questa data sei fuori garanzia e devi fare ogni anno o 15.000km il check a tue spese che costa 60 euro e tagliando a parte
No. Come ho già scritto, se si effettua regolarmente la manutenzione presso la rete Toyota, si ha diritto all'Hybrid Care gratuito, incluso nel tagliando.
 
Registrato
9 Aprile 2018
Messaggi
3
Piaciuto
0
Località
vigevano
Solo se sei nei 5 anni o 100.000 chilometri di garanzia è incluso il check, dopo questa data sei fuori garanzia e devi fare ogni anno o 15.000km il check a tue spese che costa 60 euro e tagliando a parte, il punto è che se compro per dire una yaris usata anche con pochi chilometri, a 100.000 km con il percorso che faccio io li raggiungo in un paio di anni :wink:



Si esatto, infatti la vecchia Yaris 2008 benza della mia compagna ha la catena e in quasi 300.000 chilometri zero manutenzione, purtroppo ad oggi sono sempre più rari i motori con catena, i tagliandi li faccio già fuori dal circuito ufficiale dal mio meccanico di fiducia e sto sui 250 euro a tagliando ogni 30.000 km o anno

p.s comunque ho trovato in vendita batterie di trazione per la Yaris usate stanno sui 700 euro, ergo nuove sono sicuramente sopra i 1000 euro, il che è un rischio secondo me se si pensa di tenere l'auto molti anni, poi per carità magari ci fai pure 300.000 km, però boh
tutti i multijet che sono montati non solo sulle auto del gruppo FCA montano la catena e per almeno 250000km te la scordi e anche oltre
 
Registrato
9 Aprile 2018
Messaggi
3
Piaciuto
0
Località
vigevano
La moderna tecnica dei motori a benzina, agendo sulla corsa e altro, ci sta dando motori dai giri bassi.
Ad esempio il CHR viaggia a 90 all'ora a 1750 giri.
La mia Fulvietta anni 80 a 90 all'ora, girava a 3200 giri.
Certo... è vera l'equazione che i giri sono usura...vale il ragionamento eccome, ma subentrano altri fattori tipo la corsa.

Su una cosa i diesel vincono spudoratamente, e cioè che a 130 all'ora fanno ancora 16-17 km litro (e anche più) mentre un benzina se li sogna, ma alcuni motori (sempre CHR) arrivano ai 14 comodamente...!
i giri del motore dipendono da molti fattori fra cui la taratura del cambio, ti faccio un esempio la nuova Polo col 1.6Tdi da 95cv a 130 km gira a circa 2200gri/min. a 90km non arriva a 1500, sono scelte fatte in base al tipo di auto, un fuoristrada che necessariamente deve avere marce più corte girerebbe più alto, il concetto del diesel però è che oltre i 4500 giri smette proprio di spingere mentre il benzina teoricamente può spingere all'infinito, tantè che i motori delle moto o quelli da corsa raggiungono tranquillamente i 12000 giri.

L'alfa da te citata aveva motori che andavano da 71cv alla sua prima edizione negli anni 60, ho una panda che ha 75cv, fino ai 90cv dell'ultimo restyling, con velocità di punta non certo paragonabile a quella dei motori moderni, oggi 90cv sono praticamente la base delle city car.
 
Ultima modifica:

Laevus

TCI Member
Registrato
27 Febbraio 2014
Messaggi
47
Piaciuto
4
Località
Roma
I benzina da "20km/l" sono piccoli e montati su auto leggere, che superano di poco i 10q o che, meglio ancora, pesano meno.
Quindi sono city-car, di classe A o B.

E c'è una avvertenza: i consumi eccellenti nei percorsi sub ed extraurbani (dai 40 ai 90 kph), aumentano in modo preoccupante quando ci si addentra nei centri abitati e le velocità medie piombano sotto i 20 e, nelle zone centrali, sotto i 10kph.

Uso una IQ 1000cc 3 cilindri con cvt che in estraurbano fa tranquillamente 4.5 l/100km. Però nei tratti a velocità media sotto i 20kmh, magari di breve lunghezza, i consumi salgono parecchio e va bene se si riesce a stare sotto 7.5l/100km.

Sono quelle percorrenze di 13km/l che già con una precedente Punto 1.3multijet diesel non riuscivo a superare in tali condizioni.

In questi contesti le ibride (vere) non hanno rivali, per consumo e confort.

Ho guidato qualche anno fa una Yaris ibrida. Rispetto alla IQ pesa 2.5q in più e ha quasi 1m in più di lunghezza.
In extraurbano consuma meno, ma la IQ non sfigura. Diciamo che sta ~0.5l/100km sopra la Yaris.

Ma a velocità molto basse non c'è confronto: le mie medie della Yaris in città mai salite sopra 5l/100km. Cioè, prudenzialmente, Yaris percorre 20km/l quando la IQ fatica a fare 13km/l. E la qualità di vita a bordo è imparagonabile.

Dunque un piccolo benzina per essere competitivo con una ibrida di classe B deve costare molto meno ed essere destinato a percorrenze brevi. Io ho cambiato la Yaris HSD con la IQ per uso seconda auto e per meno di 10000 km/anno.

Altrimenti uso con soddisfazione la Prius. :smile:
 
Ultima modifica:
Registrato
10 Giugno 2017
Messaggi
2
Piaciuto
0
Località
pandino
Ciao a tutti. ho letto qualche commento e vorrei dir la mia su diesel e ibrida. Avevo Yaris del 2002 diesel. ho fatto 450.000 km. egregiamente unico lavoro a 270.000 cambio della guarnizione testa ( causa da blocco valvola termostatica che a sua volta bloccata per aver messo per distrazione acqua del rubinetto nella vaschetta del radiatore anziché nel serbatoio lavavetri, al che il calcare ha fatto il disastro) dato che c'ero ho fatto cambiare anche la catena trasmissione e i vari cuscinetti. Ottima auto se andavi a novanta km/h, incluso percorso urbano mettendo in quinta già a 45 all'ora faceva i 25 al litro. Cambiata perché lavoro a Milano e l'euro tre lo bloccheranno a breve. Preso Yaris ibrida e fino ad ora ho viaggiato per 7.5500 km in percorso misto, più extra che urbano. Soddisfatissimo viaggiando intorno agli 80 km orari e in città facendo lavorare l'elettrico con intelligenza riesco a fare, secondo il computer di bordo dai 27 ai 30 al litro, senza usare particolari tecniche maniacali. Solo stando attento a frenare sempre in rigenerativa e partendo lentamente. Poi quando schiacci entrano in funzione i due motori e ha una ripresa meglio della vecchia diesel. Pensate che è arrivata in poco tempo a 185 all'ora però ho esaurito molto la carica batteria. ma ha uno spunto molto brillante quando, per necessità devi effettuare dei sorpassi. Tenuta di strada ottima, meglio della vecchia, provata su autostrada della Cisa dove ci sono tratti con curve anche se a velocità molto superiore al limite non ha avuto problemi. La pecca è per chi abita in montagna, perché quando sono stato vicino alle cinque terre ho consumato di più. Si è vero che in discesa carica la batteria ma fino a un certo punto poi non carica più e in salita perdi tutto il guadagno e anche di più: forse perché non sono pratico con questa auto nei tratti di montagna.
Speroche questo contributo possa aiutare qualcuno nella scelta dell'auto.
 

marcopedroni

TCI Junior Member
Registrato
20 Settembre 2018
Messaggi
13
Piaciuto
3
Età
58
Località
Milano
Se prendevi un' auto leggerissima a tre cilindri consumavi molto poco. Con la Yaris ibrida consumi altresì poco, ma hai una vettura che viaggia bene anche in autostrada. Se guidi la yaris ibrida, senza particolare attenzione realizzi ugualmente un risparmio energetico. Sarà la centralina elettronica a decidere quando recuperare energia dal tuo tipo di guida. Io la uso in Milano, una città a traffico piuttosto lento e, nelle ore di molto traffico, non riesco facilmente a superare i 20km/litro. Ho visto però che, se il traffico dirada, allora si riesce a sfiorare anche i 30km/litro. Su percorsi extraurbani non autostradali ho l'impressioni che il consumo diminuisca ulteriormente. In conclusione, fai pure la guida che desideri. A farti risparmiare, quando sarà possibile, ci penserà il programma di recupero di energia.
 

Matteo92

TCI Top Member
Registrato
4 Novembre 2013
Messaggi
1,118
Piaciuto
5
Località
Verona
Ciao a tutti. ho letto qualche commento e vorrei dir la mia su diesel e ibrida. Avevo Yaris del 2002 diesel. ho fatto 450.000 km. egregiamente unico lavoro a 270.000 cambio della guarnizione testa ( causa da blocco valvola termostatica che a sua volta bloccata per aver messo per distrazione acqua del rubinetto nella vaschetta del radiatore anziché nel serbatoio lavavetri, al che il calcare ha fatto il disastro) dato che c'ero ho fatto cambiare anche la catena trasmissione e i vari cuscinetti. Ottima auto se andavi a novanta km/h, incluso percorso urbano mettendo in quinta già a 45 all'ora faceva i 25 al litro. Cambiata perché lavoro a Milano e l'euro tre lo bloccheranno a breve. Preso Yaris ibrida e fino ad ora ho viaggiato per 7.5500 km in percorso misto, più extra che urbano. Soddisfatissimo viaggiando intorno agli 80 km orari e in città facendo lavorare l'elettrico con intelligenza riesco a fare, secondo il computer di bordo dai 27 ai 30 al litro, senza usare particolari tecniche maniacali. Solo stando attento a frenare sempre in rigenerativa e partendo lentamente. Poi quando schiacci entrano in funzione i due motori e ha una ripresa meglio della vecchia diesel. Pensate che è arrivata in poco tempo a 185 all'ora però ho esaurito molto la carica batteria. ma ha uno spunto molto brillante quando, per necessità devi effettuare dei sorpassi. Tenuta di strada ottima, meglio della vecchia, provata su autostrada della Cisa dove ci sono tratti con curve anche se a velocità molto superiore al limite non ha avuto problemi. La pecca è per chi abita in montagna, perché quando sono stato vicino alle cinque terre ho consumato di più. Si è vero che in discesa carica la batteria ma fino a un certo punto poi non carica più e in salita perdi tutto il guadagno e anche di più: forse perché non sono pratico con questa auto nei tratti di montagna.
Speroche questo contributo possa aiutare qualcuno nella scelta dell'auto.
Ciao.. va bene anche in autostrada,consumi? e strade extraurbane? Grazie... (al cambio della corolla,sono indeciso tra yaris ibrida 1.5 e il benzina 1.5 110cv faccio strade extraurbane e pochissima città e autostrada.. molta tangenziale (limite 110) grazie della tua cortesia (io che ho il 1.0 ieri ho fatto 600 km 300 di autostrada consumo da cdb 5.5/100) ma in 3 si sente che fatica viaggiavo a circa 100 km/h sennò a 120 mangia un sacco in 3, viaggiando in 3 e da solo è logico che si sente la differenza)
 
Alto