Diesel vs Ibrida

Deltaplano

TCI Advanced Member
Registrato
2 Febbraio 2016
Messaggi
183
Piaciuto
2
Località
Bologna
Riguardo al cambio manuale mi riferivo al piacere di guida ....
In ogni caso per lavoro guido mezzi pesanti , con cambio automatico
che si può convertire in semiautomatico a gestione manuale .
Tempo fà tecnici della Scania ci hanno sottoposto a dei test di guida
ed il risultato è stato che controllando personalmente le cambiate
ottenevo medie sui consumi migliori dei miei colleghi che usavano
l'automatico , per quanto sofisticata possa essere , l'elettronica
attuale non è ancora ai livelli del cervello umano :wink_smil
tutto molto errato a mio parere...
quel che chiami piacere di guida è un retaggio di un mono-mondo primitivo inculcatoci nella testa a furia di sgassate; inoltre confondi dei cambiazzi automatici a marce discrete (e chissà quante frizioni...) con il ecvt Toyota che è stato ottimizzato per definizione, non avendo vincoli di rapporti fissi.
eh, ma alla monocultura troglodita non piace che vada su di giri (= regime ottimale) in fretta quando si chiede potenza, si vorrebbe che replicasse i suoni di un approssimativo cambio manuale... mah! e già che ci siamo non vogliamo anche un bel pennacchio di vapore e il fischio quando si parte?
 

serg7

TCI Advanced Member
Registrato
1 Novembre 2015
Messaggi
266
Piaciuto
0
tutto molto errato a mio parere...
quel che chiami piacere di guida è un retaggio di un mono-mondo primitivo inculcatoci nella testa a furia di sgassate; inoltre confondi dei cambiazzi automatici a marce discrete (e chissà quante frizioni...) con il ecvt Toyota che è stato ottimizzato per definizione, non avendo vincoli di rapporti fissi.
eh, ma alla monocultura troglodita non piace che vada su di giri (= regime ottimale) in fretta quando si chiede potenza, si vorrebbe che replicasse i suoni di un approssimativo cambio manuale... mah! e già che ci siamo non vogliamo anche un bel pennacchio di vapore e il fischio quando si parte?
Ihih delta sull'altro forum c'è una polemica infinita in un post sul CVT e il frullinaggio... Se lo leggi "impazzisci"

Memento Audere Semper
 

serg7

TCI Advanced Member
Registrato
1 Novembre 2015
Messaggi
266
Piaciuto
0
auris 16 diesel in città con piede vellutato fatica ad arrivare a 15km.l. da questo lato sonorimasto piuttosto deluso dal nuovo motore diesel
Luca posso chiederti perché se volevi gasolio non hai optato x il 1.4. Io con la vecchia auris in città facevo i 18

Memento Audere Semper
 

Ivan66

TCI Advanced Member
Registrato
7 Settembre 2014
Messaggi
277
Piaciuto
0
Località
La Morra
tutto molto errato a mio parere...
quel che chiami piacere di guida è un retaggio di un mono-mondo primitivo inculcatoci nella testa a furia di sgassate; inoltre confondi dei cambiazzi automatici a marce discrete (e chissà quante frizioni...) con il ecvt Toyota che è stato ottimizzato per definizione, non avendo vincoli di rapporti fissi.
eh, ma alla monocultura troglodita non piace che vada su di giri (= regime ottimale) in fretta quando si chiede potenza, si vorrebbe che replicasse i suoni di un approssimativo cambio manuale... mah! e già che ci siamo non vogliamo anche un bel pennacchio di vapore e il fischio quando si parte?
Sicuramente la monocultura troglodita imparava a guidare per condurre un auto
mentre i progressisti cibernetici puntano ad un veicolo che faccia tutto da solo .
Scommetto che questi umani del domani ( :starwars:smile: sono anche a favore
delle auto che guidano da sole , così invece di guidare possono trastullarsi con
lo smartphone , leggere il giornale e fare mille altre cose (a parte che lo fanno già);
a questo punto perchè danno loro la patente ? Meglio prendere un autobus ....

Ma a cosa serve saper guidare un auto qualcuno si chiederà ?
Probabilmente quel qualcuno non si è mai dovuto spostare fuori città
in collina con più di 20 cm di neve , infatti negli ultimi anni ne bastano
2 dita per paralizzare mezzo mondo con le auto che controllano tutto ,
non ci resta che sperare nel surriscaldamento globale e che non nevichi più .

Abolirei anche i rallye e tutte le altre gare automobilistiche , quei trogloditi
cambiano ancora marcia anche in formula E con motori elettrici !!!!
Meglio correre con i muletti aziendali :laughing1

Il tutto è un pò come dire " meglio un elettrostimolatore che faccia muovere
i muscoli mentre si stà comodamente seduti in poltrona che fare dell'inutile
fatica in palestra " , probabilmente i nostri futuristi non sanno neanche cosa sia
la soddisfazione di un qualsiasi risultato ottenuto dalle proprie capacità .
 

Deltaplano

TCI Advanced Member
Registrato
2 Febbraio 2016
Messaggi
183
Piaciuto
2
Località
Bologna
tutto esatto quello che hai previsto!
se cerchi una sana e paleolitica soddisfazione di guida ti resta sempre la pista sportiva; così come gli appassionati di cavalli ogni tanto vanno al maneggio (ma non per questo si avventurano nel tentare di dimostrare in modo grottesco che le 4 zampe sono meglio delle 4 ruote e che il progresso è tutto sbagliato).
 

Ivan66

TCI Advanced Member
Registrato
7 Settembre 2014
Messaggi
277
Piaciuto
0
Località
La Morra
Non sono mai stato contro il progresso considerando che già a 13 anni modificavo televisori
per poterli comandare comodamente dal letto (si parla della fine degli anni 70) e che mio fratello
che è perito informatico ha sempre la camera piena di PC e notebook da modificare perchè
la gente li compera al supemercato e poi si lamenta che non vanno avanti .

E' giusto che costruiscano auto per chi non sà guidare o non ne ha voglia ma
a condizione che continuino a costruirne per chi le sà gestire e controllare e
non vuole mettere la propria vita in mano all'elettronica perchè la conosce
molto bene .

In quanto al piacere di guida , chi è salito almeno una volta su di un'auto da gara ,
sà bene cosa intendo , certo che chi ha sempre guidato una Duecavalli non
potrà mai capire e si può provare soddisfazione nell'avere un'auto sotto il proprio
controllo anche fuori dalle piste rispettando il codice della strada .

Quindi secondo il mio punto di vista , è sempre meglio essere in grado di avere
il totale controllo di una qualsiasi macchina che affidarsi ad essa od esserne
sotto il suo di controllo , forse è solo istinto di sopravvivenza .
 

serg7

TCI Advanced Member
Registrato
1 Novembre 2015
Messaggi
266
Piaciuto
0
Non sono mai stato contro il progresso considerando che già a 13 anni modificavo televisori
per poterli comandare comodamente dal letto (si parla della fine degli anni 70) e che mio fratello
che è perito informatico ha sempre la camera piena di PC e notebook da modificare perchè
la gente li compera al supemercato e poi si lamenta che non vanno avanti .

E' giusto che costruiscano auto per chi non sà guidare o non ne ha voglia ma
a condizione che continuino a costruirne per chi le sà gestire e controllare e
non vuole mettere la propria vita in mano all'elettronica perchè la conosce
molto bene .

In quanto al piacere di guida , chi è salito almeno una volta su di un'auto da gara ,
sà bene cosa intendo , certo che chi ha sempre guidato una Duecavalli non
potrà mai capire e si può provare soddisfazione nell'avere un'auto sotto il proprio
controllo anche fuori dalle piste rispettando il codice della strada .

Quindi secondo il mio punto di vista , è sempre meglio essere in grado di avere
il totale controllo di una qualsiasi macchina che affidarsi ad essa od esserne
sotto il suo di controllo , forse è solo istinto di sopravvivenza .
Non lo so ho avuta la fortuna di guadare un m5 a Misano con istruttore al fianco, si divertente ma non la cambierei mai con la sensazione di guida rilassata che mi da la mia ibrida

Memento Audere Semper
 

Deltaplano

TCI Advanced Member
Registrato
2 Febbraio 2016
Messaggi
183
Piaciuto
2
Località
Bologna
diciamo che di piacevole le auto "tradizionali" ti danno semmai la sensazione/illusione di avere il controllo... in realtà anche un miki biasion dopo i 40 anni è meglio che sia attento alla guida...
a parte il fatto che ormai anche una auto tradizionale è piena di "contaminazioni" orrende per un purista della superiorità della razza umana... barra anti rollio, abs, esp, ripartitore di frenata dinamico, ecc. ecc.
ti voglio vedere a smontarli tutti...
alla fine siamo parlando della differenza tra le spinte di un cambio manuale chw disperatamente cerca ad ogni cambio di rapporto di tenere il motore in coppia, e l'ottimizzazione di un ecvt (che non paragoniamo ad un dsg per cortesia o mi vengono i conati...).
le uniche differenze a livello di sicurezza credo siano solo psicologiche, mentre il comfort è per definizione influenzato da fattori psicologici.
 

Ivan66

TCI Advanced Member
Registrato
7 Settembre 2014
Messaggi
277
Piaciuto
0
Località
La Morra
Un conto è la meccanica di un auto ( barra antirollio e ripartitore ) ,
un'altra è l'elettronica ( ABS , ASR , ESP e tutte le invenzioni varie
che fanno credere a chi guida che l'auto stia in strada da sola premendo
solamente i pedali e girando il volante come in un videogioco ) .

La Corolla che abbiamo in cortile non ha nemmeno l'ABS e quando nevica
ce la litighiamo tutti . Non frena da sola sul ghiaccio quando rilasci il pedale
dell'accelleratore e non ti fà restare fermo perchè entrambe le ruote di
traino pattinano .
Certo , serve saper dosare i pedali ma almeno si muove e se parte di traverso
la si raddrizza guidandola , non aspettando che qualche sensore intervenga ,
sperando che intervenga in tempo conoscendo i tempi di reazione dell'elettronica .
La differenza è che una mente umana che ragiona prevede le reazioni ,
l'elettronica le corregge solamente poi comunque , c'è sempre gente che è
convinta che guidare un'auto sia come muovere un joystick per controllare
un videogioco , tanto ci sono a disposizione almeno tre vite .
Anche mio fratello disinserisce l'antipattinamento sulla Stilo quando nevica ,
chissà come mai ?
Non si tratta di guidare al limite ed oltre come Biason ma solo di potersi muovere .

Poi , definire progresso lo sviluppo del variatore del Ciao da montare su un'auto :fear2:

Sicuramente , chi si fida ciecamente dell'elettronica non la conosce profondamente ,
magari su di un prodotto appena uscito dalla fabbrica possono anche funzionarne
tutti i componenti ma basta un pò di sporco , una temperatura troppo bassa o
troppo alta che manda in crisi un chip (sperando che tutti sappiano cos'è un chip ) ,
una saldatura ossidata o difettosa che altera i valori di tensione , un errore di lettura
di un dato ( non capita mai sulle schede elettroniche vero ? ) e lascio immaginare
cossa possa succedere , basta pensare ad un qualsiasi computer , non si pianta mai !!!!

Quando mia figlia ha compiuto 14 anni mi son ben guardato dal comprarle uno scooter ,
le ho peso un Motard a 6 marce e le ho insegnato ad usarlo , ha usato solamente
una volta lo scooter di sua cugina e si lamentava che al fondo dei rettilinei doveva
usare solamente i freni per rallentare ; quest'anno dà la maturità come perito mecatronico
(meccanica , elettronica ed informatica) , ha appena preso la patente e dei cambi
automatici non ne vuol neanche vedere l'ombra , per fortuna tra quello che le ho insegnato
io e quello che ha studiato a scuola almeno lei sa valutare cosa scegliere e si è salvata .
 

Deltaplano

TCI Advanced Member
Registrato
2 Febbraio 2016
Messaggi
183
Piaciuto
2
Località
Bologna
la tua repulsione per l'elettronica (ci lavoro professionalmente e se ben fatta è più affidabile della migliore meccanica, fidati) ti impedisce di aggiornarti e ti porta a sparare capzate del tipo che l'ecvt Toyota (Power Split Device) sarebbe una derivazione o evoluzione del variatore meccanico... è un peccato questa chiusura mentale che ti ha impedito di conoscere un organo come il PSD che ha sì bisogno della elettronica, ma di base è un capolavoro di ingegneria meccanica che permette variazione continua del rapporto di trasmissione senza alcuna cinghia, frizione od organi di usura!
poi per fortuna il mondo è libero per cui puoi continuare a guidare allegramente le tue locomotive a vapore mentre io mi godo non dico il futuro (che è l'elettrico puro, chissà che orrore ti fa!), ma almeno un buon presente che mi libera dalla schiavitù medievale di cambi manuali, pedali aggiuntivi, strattoni, discomfort e inquinamenti vari.
 
Registrato
3 Novembre 2013
Messaggi
46
Piaciuto
0
Località
Bergamo
De gustibus.

Da Paleo-Alfista quale sono mi piace la cinquantenne che brucia il culo al mostro appena uscito dalla fabbrica.
[video=youtube;tI-WKde8Jgo]https://www.youtube.com/watch?v=tI-WKde8Jgo[/video]

Alla mia età posso dire che se i mirabolanti progressi della tecnica automobilistica fossero veri non troverei i soliti difetti e i soliti problemi.
 

1966

TCI Advanced Member
Registrato
1 Aprile 2014
Messaggi
290
Piaciuto
1
Località
WEB
De gustibus.

Da Paleo-Alfista quale sono mi piace la cinquantenne che brucia il culo al mostro appena uscito dalla fabbrica.
[video=youtube;tI-WKde8Jgo]https://www.youtube.com/watch?v=tI-WKde8Jgo[/video]

Alla mia età posso dire che se i mirabolanti progressi della tecnica automobilistica fossero veri non troverei i soliti difetti e i soliti problemi.
Sarebbe bello vedere la stessa cosa con una Tesla
 

Ivan66

TCI Advanced Member
Registrato
7 Settembre 2014
Messaggi
277
Piaciuto
0
Località
La Morra
la tua repulsione per l'elettronica (ci lavoro professionalmente e se ben fatta è più affidabile della migliore meccanica, fidati) ti impedisce di aggiornarti e ti porta a sparare capzate del tipo che l'ecvt Toyota (Power Split Device) sarebbe una derivazione o evoluzione del variatore meccanico... è un peccato questa chiusura mentale che ti ha impedito di conoscere un organo come il PSD che ha sì bisogno della elettronica, ma di base è un capolavoro di ingegneria meccanica che permette variazione continua del rapporto di trasmissione senza alcuna cinghia, frizione od organi di usura!
poi per fortuna il mondo è libero per cui puoi continuare a guidare allegramente le tue locomotive a vapore mentre io mi godo non dico il futuro (che è l'elettrico puro, chissà che orrore ti fa!), ma almeno un buon presente che mi libera dalla schiavitù medievale di cambi manuali, pedali aggiuntivi, strattoni, discomfort e inquinamenti vari.
Proprio perchè ci lavori con l'elettronica dovresti conoscerne bene i suoi limiti , la mia non è
repulsione totale anzi , sono pienamente daccordo che l'elettronica supporti la meccanica
ma non che venga usata per risolvere difetti di progettazione o per realizzare meccaniche
di qualità inferiore e non mi stò riferendo direttamente al cambio in questione ;
proprio come dici , l'elettronica " SE E' BEN FATTA " ......
Per tanto che uno sia chiuso mentalmente sà bene quanto sia delicata l'elettronica che
viene usata e commercializzata attualmente e più è sofisticata , più diventa delicata ,
ma quando non si vede un muro che si ha davanti e si è convinti di poterci passare attraverso
si considera di mente ristretta chi saggiamente contro il muro non ci si butta .
Come ho già detto , ci giocavo già a 13 anni con l'elettronica ed a 20 riparavo schede della
Pioner , Sony ed Alpine senza averne lo schema in autoradio che le assistenze autorizzate
gettavano nella spazzatura , quindi non mi fà orrore l'elettronica ma semplicemente non la
sopravvaluto come fà gente che potrebbe almeno usarla la mente .
Basta guardare con che criteri la gente valuta le auto da acquistare al giorno d'oggi ,
se non ha almeno una presa USB è una tragedia , e chi comprerebbe un'auto senza
l'Uconnect ? Poi se non puoi collegarci l'Iphone è proprio un'auto da museo ....
A volte sembra di sentire quelle donne che si lamentano col proprio compagno ,
"ma come è bassa 'sta macchina , chissà quanto è scomoda" , " ma quanto è rumorosa" ,
"ma tutte quelle marce , che fatica" , "ma che baule piccolo , dove le metto le mie 20 valigie
quando ci spostiamo per il week end" , "ha solo 4 uscite dell'aria condizionata e non una
sul sedile che mi rinfresca la patata" , ......
Ma per favore .....
Quanti sono che guardano che ponte monta o che schema di ammortizzatori adotta ?
O scelgono certe carrozzerie la cui aerodinamica crea effetti portanti che a 120Kmh
alleggeriscono il retrotreno di un quintale e mezzo ( in pratica la coda dell'auto diventa
un quintale e mezzo più leggera) e quando vedono un'auto con uno spoiler dicono
subito "che tamarrata " perchè non sanno neppure a cosa serve .
Un'auto dovrebbe essere progettata con una meccanica , un telaio ed una corrozzeria
che già da sole garantiscano sicurezza ed affidabilità e l'elettronica dovrebbe solamente
affiancarle per migliorarne le qualità non sostituirsi ad esse e ogni dispositivo elettronico
dovrebbe poter esser disattivabile in caso di necessità senza pregiudicare le qualità
meccaniche .

Torniamo al nostro differenziale ecvt , certo , nell'ultimo step hanno eliminato le cinghie
inserendo ulteriori ingranaggi quindi non può più definirsi un variatore ma quando devi
ridurre brutalmente la velocità devi sempre lavorare tutto di freni , non puoi scalare
marcia ed aiutarti col motore .
Poi , nonostante ammiri personalmente la coppia dei motori elettrici , in rilascio su di un ibrido
vengono ultilizzati come generatori per ricaricare le batterie esercitando quindi un'azione
frenante sulle ruote e non puoi disinserire questa particolarità quando viaggi su neve
o strade ghiacciate , quindi quanta sicurezza porta questo progresso ?

Esaminiamolo un pò questo progresso , partiamo dalle piccole cose come le cinture di
sicurezza ; lo sgancio è al centro dell'auto quindi in caso di incidente in cui ci sia
la necessità urgente di estrarre una persona è sempre meglio avere a portata di mano
un paio di forbici per tagliarle , al massimo ti arrestano per porto abusivo di arma bianca .
Per carità , 25 anni fà mi hanno salvato la vita .....
Le più sicure sarebbero quelle usate nelle competizioni , fissate al sedile ad imbragatura
con lo sgancio frontale ma sono proibite per legge , poi è impegnativo indossarle , quasi
come cambiare marcia ..... non rischierebbero però di spappolarti il fegato in un urto violento .

Vediamo ora gli airbag .....
se cadi a peso morto sul volante ti proteggono bene ma se durante un urto ti irrigidisci
rischi la frattura del setto nasale se il pallone ti colpisce dal basso .
Inoltre negli Stati Uniti è da tempo in corso un'inchiesta nei confronti della Takata ,
la più grande costruttrice di airbag che fornisce gran parte dei costruttori automobilistici
per numerosi incidenti mortali causati proprio dall'apertura accidentale dei palloncini
salvavita mentre in incidenti non particolarmente gravi alcune vittime sarebbero addirittura
rimaste uccise dalle schegge della carica esplosiva .
Prendiamo poi chi ha l'obbligo dell'uso di lenti da vista correttive durante la guida , hanno
mai fatto un test dei danni che procurerebbe una pallonata in faccia a chi porta gli occhiali
(l'effetto è quello) . eppure danno la possibilità di disinserirlo sul lato passeggero quando
si carica un seggiolino per bambini quindi lo sanno con che violenza ti colpisce .

In quanto all'inquinamento poi .....
il parco auto circolante incide sull'inquinamento globale nella misura del 7/8% ,
per anni hanno spinto il mercato verso i motori a gasolio dicendo che emettevano
meno anidride carbonica e si contribuiva alla riduzione del riscaldamento globale
ma non si preoccupavano tanto di spiegare quanti altri agenti inquinanti emettono .
Spingevano anche verso gli impianti a gas , eppure la combustione di GPL e Metano
è quella che rilascia la maggior quantità di anidride carbonica .
7/8% ..... quindi la causa è tutta delle auto ...... giustissimo cercare di inquinare meno
ma avete mai visto un aereo con la marmitta catalitica ? Eppure quanti sono ad attraversare
i nostri cieli ogni giorno ?

E sì , questo è il progresso , il progresso non è sempre indice di miglioramento e di
una maggior sicurezza ma quasi sempre di lauti introiti per qualcuno , e la gente
chiusa di mente non riesce a vedere questi qualcuno come benefattori dell'umanità .
 

1966

TCI Advanced Member
Registrato
1 Aprile 2014
Messaggi
290
Piaciuto
1
Località
WEB
Proprio perchè ci lavori con l'elettronica dovresti conoscerne bene i suoi limiti , la mia non è
repulsione totale anzi , sono pienamente daccordo che l'elettronica supporti la meccanica
ma non che conga usata per risolvere difetti di progettazione o per realizzare meccaniche
di qualità inferiore e non mi stò riferendo direttamente al cambio in questione ;
proprio come dici , l'elettronica " SE E' BEN FATTA " ......
Per tanto che uno sia chiuso mentalmente sà bene quanto sia delicata l'elettronica che
viene usata e commercializzata attualmente e più è sofisticata , più diventa delicata ,
ma quando non si vede un muro che si ha davanti e si è convinti di poterci passare attraverso
si considera di mente ristretta chi saggiamente contro il muro non ci si butta .
Come ho già detto , ci giocavo già a 13 anni con l'elettronica ed a 20 riparavo schede della
Pioner , Sony ed Alpine senza averne lo schema in autoradio che le assistenze autorizzate
gettavano nella spazzatura , quindi non mi fà orrore l'elettronica ma semplicemente non la
sopravvaluto come fà gente che potrebbe almeno usarla la mente .
Basta guardare con che criteri la gente valuta le auto da acquistare al giorno d'oggi ,
se non ha almeno una presa USB è una tragedia , e chi comprerebbe un'auto senza
l'Uconnect ? Poi se non puoi collegarci l'Iphone è proprio un'auto da museo ....
A volte sembra di sentire quelle donne che si lamentano col proprio compagno ,
"ma come è bassa 'sta macchina , chissà quanto è scomoda" , " ma quanto è rumorosa" ,
"ma tutte quelle marce , che fatica" , "ma che baule piccolo , dove le metto le mie 20 valigie
quando ci spostiamo per il week end" , "ha solo 4 uscite dell'aria condizionata e non una
sul sedile che mi rinfresca la patata" , ......
Ma per favore .....
Quanti sono che guardano che ponte monta o che schema di ammortizzatori adotta ?
O scelgono certe carrozzerie la cui aerodinamica crea effetti portanti che a 120Kmh
alleggeriscono il retrotreno di un quintale e mezzo ( in pratica la coda dell'auto diventa
un quintale e mezzo più leggera) e quando vedono un'auto con uno spoiler dicono
subito "che tamarrata " perchè non sanno neppure a cosa serve .
Un'auto dovrebbe essere progettata con una meccanica , un telaio ed una corrozzeria
che già da sole garantiscano sicurezza ed affidabilità e l'elettronica dovrebbe solamente
affiancarle per migliorarne le qualità non sostituirsi ad esse e ogni dispositivo elettronico
dovrebbe poter esser disattivabile in caso di necessità senza pregiudicare le qualità
meccaniche .

Torniamo al nostro differenziale ecvt , certo , nell'ultimo step hanno eliminato le cinghie
inserendo ulteriori ingranaggi quindi non può più definirsi un variatore ma quando devi
ridurre brutalmente la velocità devi sempre lavorare tutto di freni , non puoi scalare
marcia ed aiutarti col motore .
Poi , nonostante ammiri personalmente la coppia dei motori elettrici , in rilascio su di un ibrido
vengono ultilizzati come generatori per ricaricare le batterie esercitando quindi un'azione
frenante sulle ruote e non puoi disinserire questa particolarità quando viaggi su neve
o strade ghiacciate , quindi quanta sicurezza porta questo progresso ?

Esaminiamolo un pò questo progresso , partiamo dalle piccole cose come le cinture di
sicurezza ; lo sgancio è al centro dell'auto quindi in caso di incidente in cui ci sia
la necessità urgente di estrarre una persona è sempre meglio avere a portata di mano
un paio di forbici per tagliarle , al massimo ti arrestano per porto abusivo di arma bianca .
Per carità , 25 anni fà mi hanno salvato la vita .....
Le più sicure sarebbero quelle usate nelle competizioni , fissate al sedile ad imbragatura
con lo sgancio frontale ma sono proibite per legge , poi è impegnativo indossarle , quasi
come cambiare marcia ..... non rischierebbero però di spappolarti il fegato in un urto violento .

Vediamo ora gli airbag .....
se cadi a peso morto sul volante ti proteggono bene ma se durante un urto ti irrigidisci
rischi la frattura del setto nasale se il pallone ti colpisce dal basso .
Inoltre negli Stati Uniti è da tempo in corso un'inchiesta nei confronti della Takata ,
la più grande costruttrice di airbag che fornisce gran parte dei costruttori automobilistici
per numerosi incidenti mortali causati proprio dall'apertura accidentale dei palloncini
salvavita mentre in incidenti non particolarmente gravi alcune vittime sarebbero addirittura
rimaste uccise dalle schegge della carica esplosiva .
Prendiamo poi chi ha l'obbligo dell'uso di lenti da vista correttive durante la guida , hanno
mai fatto un test dei danni che procurerebbe una pallonata in faccia a chi porta gli occhiali
(l'effetto è quello) . eppure danno la possibilità di disinserirlo sul lato passeggero quando
si carica un seggiolino per bambini quindi lo sanno con che violenza ti colpisce .

In quanto all'inquinamento poi .....
il parco auto circolante incide sull'inquinamento globale nella misura del 7/8% ,
per anni hanno spinto il mercato verso i motori a gasolio dicendo che emettevano
meno anidride carbonica e si contribuiva alla riduzione del riscaldamento globale
ma non si preoccupavano tanto di spiegare quanti altri agenti inquinanti emettono .
Spingevano anche verso gli impianti a gas , eppure la combustione di GPL e Metano
è quella che rilascia la maggior quantità di anidride carbonica .
7/8% ..... quindi la causa è tutta delle auto ...... giustissimo cercare di inquinare meno
ma avete mai visto un aereo con la marmitta catalitica ? Eppure quanti sono ad attraversare
i nostri cieli ogni giorno ?

E sì , questo è il progresso , il progresso non è sempre indice di miglioramento e di
una maggior sicurezza ma quasi sempre di lauti introiti per qualcuno , e la gente
chiusa di mente non riesce a vedere questi qualcuno come benefattori dell'umanità .
https://youtu.be/AE3p4mMPZco
 

Deltaplano

TCI Advanced Member
Registrato
2 Febbraio 2016
Messaggi
183
Piaciuto
2
Località
Bologna
ammazza che pippone!
dei numerosi errori o approssimazioni da te fatte (che poi è il solito discorso da vecchi che "si stava meglio quando si stava peggio") rimarco solo quella che l'ibrida/elettrica sarebbe priva di freno motore perché "non puoi scalare"... mentre il freno motore è nettamente migliore essendo elettrico e quindi lineare progressivo e perfettamente modulabile, mentre con la scalata non fai altro che tentare di inseguire una tale performance mediante complessi azionamenti della frizione (che se li sbagli ti voglio vedere...).
anche questo è progresso, poi va usato cum grano salis senza pensare di essere sulla Playstation... sarei d'accordo con te (credo) che tutti dovrebbero imparare a guidare sportivamente (in pista) una auto tradizionale prima di passare ad una moderna.
 
Registrato
17 Agosto 2015
Messaggi
25
Piaciuto
0
Località
Castellanza
Non capisco queste crociate.... se uno si vuole divertire con qualcosa di moderno compra un toyota gt86.... (giusto per rimanere in casa toyota) non capisco perché si debba tirare in ballo gli ibridi toyota-lexus che sono stati progettati per il confort contenimento consumi bassa manutenzione e alta affidabilità..... sportivi????? no di certo e aggiungerei fine del discorso.

ho avuto un wrangler jk leggermente preparato (comunque 230cv) e ogni tanto saltava fuori il tizio che insistentemente tirava in ballo il panda 4x4 come macchina che và ovunque il fuoristrada definitivo ecc.... ecc.... poi chissà perché quando si fanno i raduni non ce né mai neanche una. forse se c'è è seppellita nella prima fangaia...

Consapevolezza di ciò che si compra prima di tutto, (ogni tanto mi lamentavo che il wrangler a 130km/h non va dritto... la giusta risposta è alquanto ovvia "è progettato per fare rock crawling tra le rocce che c@@@o ci vai in autostrada??????")
 
Ultima modifica:

Ivan66

TCI Advanced Member
Registrato
7 Settembre 2014
Messaggi
277
Piaciuto
0
Località
La Morra
Il discorso di Crozza mi ricorda proprio l'esperienza col windows phone
della Nokia ( tanto tutti diranno che avrei dovuto spendere 800€ per un Iphone
per fare 40 minuti di telefonate al mese ) , mi esce il messaggio che è da un pò
di tempo che non eseguo un backup , lo faccio partire ed addio smartphone ,
neanche con un ripristino dei dati di fabbrica non è più risorto ; ne avevo 2
identici , sull'altro quando mi è uscito lo stesso messaggio li ho mandati a
defecare e funziona perfettamente ancora adesso .

il freno motore è nettamente migliore essendo elettrico e quindi lineare progressivo e perfettamente modulabile
non credo proprio che sia modulabile come tenere meccanicamente un rapporto
preciso ed un regime di giri ideale in funzione delle condizioni del manto stradale ,
valori che puoi modificare in una frazione di secondo al cambiare di queste condizioni .

Non capisco queste crociate.... se uno si vuole divertire con qualcosa di moderno compra un toyota gt86.... (giusto per rimanere in casa toyota) non capisco perché si debba tirare in ballo gli ibridi toyota-lexus che sono stati progettati per il confort contenimento consumi bassa manutenzione e alta affidabilità..... sportivi????? no di certo e aggiungerei fine del discorso.
Effettivamente , le uniche Toyota che acquisterei della gamma attuale sono proprio
la GT86 e l'Avensis ( almeno tra quelle importate in Italia ) , il discorso per le Lexus
invece e diverso dal momento che producono ibridi anche col cambio gestibile
manualmente con le leve al volante , considerando però che costano dai 30 e rotti
mila euro della GT86 agli oltre 40 mila delle Lexus manuali penso che alla fine
mi comprerò la nuova Fiat Tipo sperando che a breve la equipaggino con un motore
a benzina multiair sovralimentato , motori di ultima generazione con emissioni allo
scarico di tutto rispetto .

Ripeto , il progresso ( quello reale ) è una gran bella cosa , ma va data l'opportunità
di poterne usufruire quando ce ne sia una reale necessità e deve poter venire escluso
quando invece comporta dei rischi o dei problemi e se ragionare in questo modo significa
essere vecchio allora sono molto felice di essere invecchiato senza avere più avuto
incidenti negli ultimi 20 anni neanche viaggiando con più di 20 cm di neve .
 
Alto