Toyota RAV4 PHEV: la versione plug-in arriva in Europa



Si tratta di una delle più grandi scommesse di Toyota per il 2020. Dopo diversi rumors sul suo arrivo in Europa, la Casa giapponese ha ufficializzato la RAV4 Plug-in Hybrid, la versione ibrida alla spina della nuova generazione della SUV nipponica. Arriverà sui mercati del Vecchio Continente con tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento nel suo segmento delle sport utility compatte.







Il 2.5L a benzina evoluto. La Toyota RAV4 PHEV mostra poche differenze estetiche rispetto alla versione convenzionale svelata a fine 2019, e sotto la carrozzeria monta un powertrain ibrido con un’evoluzione del motore a benzina da 2,5 litri e quattro cilindri, che trasmette la potenza alle ruote anteriori tramite il cambio e-CVT.

Trazione integrale. Ma la grande novità riguarda l’asse posteriore, spinto invece da un altro motore elettrico indipendente. Nonostante non ci sia alcuna connessione fisica tra i due assi, la Toyota RAV4 PHEV è così dotata di trazione integrale. In quanto a prestazioni dichiara uno sprint da 0 a 100 km/h in 6,2 secondi, grazie alla potenza complessiva di 306 CV, e una velocità massima, in modalità elettrica, di 135 km/h.

65 km di autonomia in EV. Oltre alle novità relative al powertrain, la RAV4 ibrida plug-in sfrutta batterie agli ioni di litio di capacità superiore, montate sotto al pianale del portabagagli (che si riduce di 60 litri) e che le garantiscono fino a 65 km di autonomia in modalità EV (WLTP).

5 Guarda la Galleria "Toyota RAV4 PHEV 2020"

Toyota RAV4 PHEV: la versione plug-in arriva in Europa pubblicato su Autoblog.it 15 gennaio 2020 12:22.

Leggi Tutto...
 

Commenti

Alto