Il Teflon Non Va Niente Bene

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
info trovate nel NET e credo sia meglio rendere note a tutti....

(il post non è mio :bigrin: )

Trovo Internet uno strumento veramente utile, quando si tratta di fare ricerche su qualcosa in particolare. Si possono leggere tante opinioni che, se ben documentate, possono a mio giudizio valere quasi come fatti concreti...

Tempo fa si é parlato di prodotti contententi PTFE (Teflon) e molti (incluso il sottoscritto) ne hanno elogiato le qualitá. Altri erano invece scettici...

Dato che avevo una mezza intenzione di provare un prodotto di questo tipo su una delle vetture a casa, ho pensato di documentarmi a riguardo e mi sono imbattuto in dei testi piuttosto interessanti. Cercheró di riassumere...

La DuPont Chemical Corporation é l’azienda che ha inventato il PTFE e lo ha registrato sotto il marchio Teflon®

Test condotti dalla NASA, dall’Universitá d’ingegneria sperimentale dello Utah (Stati Uniti) e dalla stessa DuPoint hanno dimostrato che l’uso nell’olio motore di additivi al Teflon porta a queste conseguenze:

- I filtri dell’olio si ostruiscono in tempi piú rapidi del normale. Perché? Il PTFE é un solido ma i promotori di questo genere di prodotti dicono che le particelle sono cosí fini da riuscire a passare attraverso i filtri olio... Dove sta l’imbroglio? Le particelle riescono ad attraversare il filtro dell’olio solo quando l’olio é freddo ma quando il motore entra in temperatura d’esercizio queste particelle si espandono molto rapidamente e rimangono in parte intrappolate nei filtri.

- I canali di circolazione dell’olio tendono ad intasarsi con il tempo, riducendo la lubrificazione del motore.
- Non apporta alcun beneficio alla durata dei cuscinetti motore.
- Non contribuisce a proteggere meglio il motore a freddo.

Inoltre, dopo un test condotto dall’Universitá dello Utah (sopracitata) su un motore Chevrolet a 6 cilindri, la frizione all’interno del motore é stata ridotta del 13.1%, e la potenza aumentata da un 5.3 ad un 8.1%. Allo stesso tempo la pressione dell’olio all’altezza del filtro é scesa e la “contaminazione” delle parti in ferro del motore é raddoppiata...

Il tutto si traduce in una MAGGIORE USURA DEL MOTORE...

Come mai é la stessa DuPoint a sconsigliare l’uso di questo additivo nell’olio motore? Perché il Teflon non é stato concepito per questo genere d’uso ed é dannoso se usato a tal maniera. Ma allora, come mai la DuPoint vende questo prodotto ad altre compagnie che confezionano additivi al teflon per olio motore? Inizialmente si é riufiutata di vendere questo prodotto a tutte le compagnie che intendevano usarlo come additivo per olio motore. Sono stati denunciati da quelle stesse compagnie per “ostruzione al libero commercio”, hanno perso, e sono stati costretti a renderlo disponibile anche per questo genere d’uso...
Curioso, vero?

La DuPoint si é presa una bella rivincita quando nella seconda metá degli anni 90, su molte delle compagnie che producevano e pubblicizzavano questi prodotti, siano cadute denuncie anche a livello Federale per pubblicitá ingannevole... (Per maggiori info, consultare le fonti che elenco infondo a questo articolo).

Esistono in commercio anche additivi allo Zinco (tipo D) che promettono una maggiore protezione alle parti metalliche che in movimento entrano in contatto (si fa riferimento particolare alla canna dei cilindri e alle fasce dei pistoni). Questo genere di additivi é utile solo nei motori da competizione o se il motore viene costantemente usato al limite dei giri. Per uso normale é sconsigliato in quanto:
- Si formano depositi sulle valvole.
- Le candele durano meno.
- Il catalizzatore si deteriorara prima.

Negli ultimi anni i produttori d’olio motore, per applicazioni di tipo non agonistico, hanno diminiuto la percentuale di Zinco. Gli olii motore per uso agonistico invece, contengono una percentuale maggiore di Zinco.

In sostanza i vari articoli da cui ho preso spunto, portano alle seguenti conclusioni:

- Molteplici test hanno dimostrato come, specie a lungo termine, l’uso di molti degli additivi esistenti in commercio porta piú danni che benefici.

- Il trattamento migliore che si possa fare ad un motore consiste nel curare scrupolosamente la manutenzione della propria auto, ricordandosi di farsi cambiare anche i filtri ad ogni cambio olio.

Fonti:
http://brickboard.com/ARCHIVES/1998NOV/20016872.shtml
http://www.thegsresources.com/garage/gs_additive.htm
http://www.msgroup.org/TIP043.html
http://skepdic.com/slick50.html
http://www.chris-longhurst.com/carbibles/index.html?menu.html&additives.html

Per chi legge bene l’inglese, c’é da divertirsi... Spiegazioni approfondite, denuncie, ecc...

Ecco qualche esempio di come il PTFE puo' essere usato correttamente in un motore:
http://www.hpcoatings.com/engine_coatings.htm
http://www.opcracing.com/page4.html
http://www.poetonaptec.co.uk/pistons.htm
(Applicazione diretta sulle parti interessate)

D'ORA IN AVANTI PRENDERò IN CONSIDERAZIONE UNICAMENTE LO ZX1, CHE è A BASE DI FULLERENE, CHE è PRESENTE GXT MAGNATEC E NEL BHARDAL , IO DEL FULLERENE MI FIDO!
 

jap

TCI Advanced Member
Registrato
22 Settembre 2006
Messaggi
968
Piaciuto
0
Località
Terra Modenese
cut....


La DuPont Chemical Corporation é l’azienda che ha inventato il PTFE e lo ha registrato sotto il marchio Teflon®

Test condotti dalla NASA, dall’Universitá d’ingegneria sperimentale dello Utah (Stati Uniti) e dalla stessa DuPoint hanno dimostrato che l’uso nell’olio motore di additivi al Teflon porta a queste conseguenze:

- I filtri dell’olio si ostruiscono in tempi piú rapidi del normale. Perché? Il PTFE é un solido ma i promotori di questo genere di prodotti dicono che le particelle sono cosí fini da riuscire a passare attraverso i filtri olio... Dove sta l’imbroglio? Le particelle riescono ad attraversare il filtro dell’olio solo quando l’olio é freddo ma quando il motore entra in temperatura d’esercizio queste particelle si espandono molto rapidamente e rimangono in parte intrappolate nei filtri.

- I canali di circolazione dell’olio tendono ad intasarsi con il tempo, riducendo la lubrificazione del motore.
- Non apporta alcun beneficio alla durata dei cuscinetti motore.
- Non contribuisce a proteggere meglio il motore a freddo.

.....cut

!
Forse perchè il PTFE, altrimenti detto Teflon, si trova meglio in simbiosi anzichè con oli di sintesi con gli oli vegetali.

E' infatti ben noto che, l'accoppiata padella teflonata-olio di semi d'arachide, permettono la frittura di cotoletta e patatine senza che nulla si appiccichi alla padella stessa!
C'è da dire che, una vaolta mangiate, cotoletta e patatine, tendono a provocare, causa lipidi, l'intasamento dei canali di circolazione del sangue...

Ogni prodotto ha le sue indicazioni, ma anche le contro!! :biggrin2:
 

MichaelKnight

TCI Advanced Member
Registrato
9 Settembre 2006
Messaggi
114
Piaciuto
0
Età
44
Località
Milano
mi ripeto: quando lavoravo nel settore collaudi i motori ci arrivavano dalla Casa già adittivati con il ptfe,ancora prima che questi prodotti uscirono in commercio.Un'altra cosa.....il ptfe contenuto non è solo ma è diluito in veicolanti che lo aiutano ad aggrapparsi ai metalli,siccome le pareti interne al motore non sono pefettamente liscie ma porose il ptfe si vincola ai metalli ancora meglio.Cmq anche le particelle di teflon contenute sono di 0,2 micron,i condotti della lubrificazione sono più larghi per cui non esiste il rischio di otturazione.
Io li uso da molto tempo ed ho solo riscontrato benefici.
 

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
mi ripeto: quando lavoravo nel settore collaudi i motori ci arrivavano dalla Casa già adittivati con il ptfe,ancora prima che questi prodotti uscirono in commercio.Un'altra cosa.....il ptfe contenuto non è solo ma è diluito in veicolanti che lo aiutano ad aggrapparsi ai metalli,siccome le pareti interne al motore non sono pefettamente liscie ma porose il ptfe si vincola ai metalli ancora meglio.Cmq anche le particelle di teflon contenute sono di 0,2 micron,i condotti della lubrificazione sono più larghi per cui non esiste il rischio di otturazione.
Io li uso da molto tempo ed ho solo riscontrato benefici.
i test di cui sopra dicono che è meglio lasciare perdere.
 

casa42

TCI Advanced Member
Registrato
3 Ottobre 2005
Messaggi
245
Piaciuto
0
Località
Cesena (FC)
Cmq anche le particelle di teflon contenute sono di 0,2 micron,i condotti della lubrificazione sono più larghi per cui non esiste il rischio di otturazione.
Spero ben che i condotti di lubrificazione siano più larghi di 0,2 micron (ricordo che un micron= 1 millesimo di millimetro :77: ) altrimenti basterebbe molto poco per intasarli !!!
 

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
Spero ben che i condotti di lubrificazione siano più larghi di 0,2 micron (ricordo che un micron= 1 millesimo di millimetro :77: ) altrimenti basterebbe molto poco per intasarli !!!
la questione è che il teflon impasta assieme i residui del motore e forma un tappo, specie nei cambi con filtro, fa spaccare
 

Rob

TCI Top Member
Registrato
16 Febbraio 2005
Messaggi
1,999
Piaciuto
0
Località
Toscana - Piemonte - Somewhere over the rainbow..
la questione è che il teflon impasta assieme i residui del motore e forma un tappo, specie nei cambi con filtro, fa spaccare
per fortuna che in 300k km di ptfe non mi è mai successo nulla, chi sa in che stato ho il motore :cray:

La cosa tragica è che scrivi come se fossi depositario della verità
 

casa42

TCI Advanced Member
Registrato
3 Ottobre 2005
Messaggi
245
Piaciuto
0
Località
Cesena (FC)
per fortuna che in 300k km di ptfe non mi è mai successo nulla, chi sa in che stato ho il motore :cray:

La cosa tragica è che scrivi come se fossi depositario della verità
Però Rob, al di là della tua esperienza diretta, è strano come anche il produttore e inventore stesso del teflon ne sconsigli l'uso in campo automobilistico.
E' anche una realtà che ottimi olii lubrificanti abbiano nella loro formulazione il fullerene piuttosto che il ptfe .
Come fare poi per decidere quali tra queste 2 molecole abbia i maggiori vantaggi (e sopratutto minori controindicazioni!) è difficile da stabilire, sopratutto con affermazioni tipo "forma un tappo, specialmente nei cambi con filtro" !! Cambi con filtro ???? :laughing1
"fa spaccare" ???? Forse dal ridere !!! :laughing1 :laughing1
Personalmente proverò nel cambio, quanto prima, l'aggiunta di un additivo al fullerene, poi vedrò......di sicuro non sarà quello che mi farà "spaccare" !!!
 

Rob

TCI Top Member
Registrato
16 Febbraio 2005
Messaggi
1,999
Piaciuto
0
Località
Toscana - Piemonte - Somewhere over the rainbow..
Però Rob, al di là della tua esperienza diretta, è strano come anche il produttore e inventore stesso del teflon ne sconsigli l'uso in campo automobilistico.
E' anche una realtà che ottimi olii lubrificanti abbiano nella loro formulazione il fullerene piuttosto che il ptfe .
Come fare poi per decidere quali tra queste 2 molecole abbia i maggiori vantaggi (e sopratutto minori controindicazioni!) è difficile da stabilire, sopratutto con affermazioni tipo "forma un tappo, specialmente nei cambi con filtro" !! Cambi con filtro ???? :laughing1
"fa spaccare" ???? Forse dal ridere !!! :laughing1 :laughing1
Personalmente proverò nel cambio, quanto prima, l'aggiunta di un additivo al fullerene, poi vedrò......di sicuro non sarà quello che mi farà "spaccare" !!!
Tu cosa diresti se ti accusassero che alcune rotture sono causate da un tuo prodotto, non nato per quello specifico utilizzo? Io come DuPont scriverei "ne sconsiglio l'uso nei motori".

ptfe è la molecola, dipende poi come la si utilizza ed il trattamento del prodotto base stesso.

Certo che nemmeno io sono depositario della verità assoluta, ma posso asserire che 300k km in cambio, aspirazione/testa e olio motore hanno solo fatto bene
 

MichaelKnight

TCI Advanced Member
Registrato
9 Settembre 2006
Messaggi
114
Piaciuto
0
Età
44
Località
Milano
la questione è che il teflon impasta assieme i residui del motore e forma un tappo, specie nei cambi con filtro, fa spaccare
il ptfe non impasta niente perchè non è solo ma diluito assieme ad aggrappanti e detergenti.Non muta assolutamente la natura dei metalli ma li ricopre con una pellicola a bassissimo attrito tanto da poter sopperire anche alla totale assenza di normale lubrificante fino a quando il mancato smaltimento di calore non dilata eccessivamente il metallo.Quando nell'olio cominciano ad essere presenti residui metallici significa che la pellicola si è abrasa. Tanti più residui quanto meno pellicola di ptfe.
La pellicola abrasa non crea assolutamente accumuli nè intasamenti vari nei circuiti di lubrificazione talmente è micronizzata.
Avrei rotto almeno 7 motori e altrettanti cambi se il ptfe fosse abrasivo......ma così non è.:63:
Per la questione che la dupont sconsigliava l'uso del ptfe nei motori era solo legata all'uso del termine teflon,appunto,che le ditte produttrici di adittivi utilizzavano,dato che teflon era una parola depositata dalla dupont....ora tale obbligo è scaduto.
E mi ripeto un'altra volta....i motori da collaudare venivano forniti dalle case GIA' con ptfe contenuto nell'olio......che poi ne sconsigliano l'uso è un fattore prettamente commerciale,ne hanno solo vantaggi:wink_smil
 

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
il ptfe non impasta niente perchè non è solo ma diluito assieme ad aggrappanti e detergenti.Non muta assolutamente la natura dei metalli ma li ricopre con una pellicola a bassissimo attrito tanto da poter sopperire anche alla totale assenza di normale lubrificante fino a quando il mancato smaltimento di calore non dilata eccessivamente il metallo.Quando nell'olio cominciano ad essere presenti residui metallici significa che la pellicola si è abrasa. Tanti più residui quanto meno pellicola di ptfe.
La pellicola abrasa non crea assolutamente accumuli nè intasamenti vari nei circuiti di lubrificazione talmente è micronizzata.
Avrei rotto almeno 7 motori e altrettanti cambi se il ptfe fosse abrasivo......ma così non è.:63:
Per la questione che la dupont sconsigliava l'uso del ptfe nei motori era solo legata all'uso del termine teflon,appunto,che le ditte produttrici di adittivi utilizzavano,dato che teflon era una parola depositata dalla dupont....ora tale obbligo è scaduto.
E mi ripeto un'altra volta....i motori da collaudare venivano forniti dalle case GIA' con ptfe contenuto nell'olio......che poi ne sconsigliano l'uso è un fattore prettamente commerciale,ne hanno solo vantaggi:wink_smil

vabene e allora spiegami perchè i vari produttori di olio non lo mettono nei loro oli mentre lo zx1 (fullerene) si , vedi bhardal o castrol?
 

NipponTS

TCI Top Member
Registrato
26 Marzo 2005
Messaggi
1,635
Piaciuto
0
Età
43
Località
Val Camonica
cryptone.
Ho quotato la parte scritta da MichaelKnight.


In genere se uno quota una cosa è perché è dello stesso pensiero, NO?

Il mio punto si rende necessario altrimenti il mio quote non può essere inviato.

Ma se preferisci .

Bhardal o Castrol forse avranno degli accordi particolari per mettercelo .

La Kayaba produce gli ammo per la celica T23....e perchè allora nei conce Toyota non c'era un depliant Kayaba per differenti ammo più sportivi come optional per la Celica?
Forse perchè a Toyota o a Kayaba nun glie frega di codesta cosa...

Non sempre le scelte -nel commercio- sono dettate da fattori tecnici o funzionali ,anzi...


just my 3,50 €
 

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
cryptone.
Ho quotato la parte scritta da MichaelKnight.


In genere se uno quota una cosa è perché è dello stesso pensiero, NO?

Il mio punto si rende necessario altrimenti il mio quote non può essere inviato.

Ma se preferisci .

Bhardal o Castrol forse avranno degli accordi particolari per mettercelo .

La Kayaba produce gli ammo per la celica T23....e perchè allora nei conce Toyota non c'era un depliant Kayaba per differenti ammo più sportivi come optional per la Celica?
Forse perchè a Toyota o a Kayaba nun glie frega di codesta cosa...

Non sempre le scelte -nel commercio- sono dettate da fattori tecnici o funzionali ,anzi...


just my 3,50 €
OK, ALLORA MI COMPRO UN LITRO DI ZX1 IN UK A 50 STERLINE E NE METTO UN PO NEL MOTORE, UN PO NEL SERVOSTERZO, UN PO NELLA BENZA, UN PO NEL CAMBIO UN PO NEL RADIATORE ED UN PO NEL CLIMA. :tongue:unk:
 

MichaelKnight

TCI Advanced Member
Registrato
9 Settembre 2006
Messaggi
114
Piaciuto
0
Età
44
Località
Milano
OK, ALLORA MI COMPRO UN LITRO DI ZX1 IN UK A 50 STERLINE E NE METTO UN PO NEL MOTORE, UN PO NEL SERVOSTERZO, UN PO NELLA BENZA, UN PO NEL CAMBIO UN PO NEL RADIATORE ED UN PO NEL CLIMA. :tongue:unk:
c'è la libertà di pensiero,ognuno la pensa come vuole,io ho lavorato nel settore e so come stanno le cose,indipendentemente dai test effettuati o meno.Io continuerò ad usarli perchè ho visto che qualcosa fanno,tu sei liberissimo di non credere.......:cheers:

Cmq per la cronaca.....il ptfe è stato sviluppato durante il periodo della guerra del vietnam per trovare un rimedio agli elicotteri che colpiti dai proietili nemici nei motori ne causavano la rottura durante il rientro alla base.Con l'uso del ptfe nella lubrificazione è stato ovviato questo problema....se fosse un prodotto nocivo sarebbero precipitati ancor prima di arrivare sull'obbietivo considerando le condizioni di uso di un motore aeronautico........
 

Eus

TCI Advanced Member
Registrato
23 Gennaio 2006
Messaggi
750
Piaciuto
0
Età
46
Località
Nicosia - Cipro
Bhe, non ho mai usato oli con ptfe/teflon, ma su entrambe le moto, per un totale di 70.000km circa, e sul vecchio 190E, con il doppio dei km, ho sempre usato il Bardhal addittivato con Fullerene C60 e non ho mai avuto problemi, anzi il cambio sulle moto è migliorato tantissimo e i motori girano tranquillamente.
:wink_smil
 

brixia67

TCI Advanced Member
Registrato
13 Giugno 2006
Messaggi
137
Piaciuto
0
Età
52
Località
BS
Ragazzi...datemi un consiglio, rileggendo tutto il post mi è preso un colpo...la mia domanda probabilmente va un pò OT, vengo al dunque, ho una moto 4T da trial (Beta) che ha la lubrificazione del motore in comune con i cambio e quindi la frizione, sto usando il Bardahl C60 con fullerene. La domada è ma la frizione con il fullerene tra un pò la devo buttare??
 

cryptone

TCI Advanced Member
Registrato
21 Febbraio 2007
Messaggi
329
Piaciuto
0
Età
40
Località
roma
Ragazzi...datemi un consiglio, rileggendo tutto il post mi è preso un colpo...la mia domanda probabilmente va un pò OT, vengo al dunque, ho una moto 4T da trial (Beta) che ha la lubrificazione del motore in comune con i cambio e quindi la frizione, sto usando il Bardahl C60 con fullerene. La domada è ma la frizione con il fullerene tra un pò la devo buttare??

e perchè mai?
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto