Problema consumo olio yaris 1000 del 2007 (benzina)

Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
Se ti riferisci al FAP o DPF ok. Ma le tolleranze credo siano chiamate comunque in causa. Un motore con tolleranze standard si presume non gradisca troppo un C1 o il nuovissimo C5 ad HTHS fortemente ridotto: se è insufficiente, durerà molto meno e si andrà incontro a usura prematura. Se così non fosse, nulla ha più senso e siamo di fronte a uno dei più grossi raggiri commerciali della storia :biggrin:
Esatto, ne segue che gli olii più attuali, anche se potrebbero ipoteticamente salvaguardare meglio il CAT, non sono adatti al vecchio motore della Yaris, a maggior raggione se abbiamo il problema del consumo elevato.:wink:

In realtà succede :smile:
Io ho un Alfa 159 SW 16V JTDM e su alcuni manuali d'uso e manutenzione indicano di usare il 5W40 specifica FIAT 9.55535-N2
Su altri il 5W30 specifica FIAT 9.55535-S1. Immagina la confusione tra gli alfisti. Si parla di un presunto PRE e POST aggiornamento avvenuto nel 2009 (ma aggiornamento di cosa.. boh..)
  • Posizione ufficiale Alfa Romeo Italia (scritta): usa esattamente quanto indicato sul libretto.
  • Posizione ufficiale Alfa Romeo Italia (telefono): alcuni operatori hanno detto "puoi usare il 5W30 anche per le PRE"
  • Posizione ufficiale Selenia: usa il 5W30
Io uso il SELENIA WR PE (quello raccomandato dal manuale) nella sua variante 5W30 da anni. Ha 200.000km e non "mangia" olio.
Confermi quello che ho scritto sopra: "non conviene alle case modificare ufficialmente le prescrizioni dell'olio retroattivamente sui vecchi modelli, altrimenti si innesca a cascata una serie di conseguenze enormi per tutta la rete di assistenza".
Infatti la posizione Alfa scritta (quindi ufficiale) è usare esattamente quanto indicato sul libretto, ufficiosamente (al telefono) ti dicono che PUOI ANCHE USARE il 5W-30 (suggerimento implicito) ma non ti diranno mai che E' MEGLIO USARE il 5W-30 (suggerimento esplicito) altrimenti sarebbero passibili di controversie per tutte le officine che continuano a mettere il 5W-40.

p.s. Premesso che fai bene a mettere il Selenia WR Pure Energy (che è C2, quindi ottimo per il DPF), riguardo il consumo è difficile valutarlo nei Diesel moderni nei quali il livello olio tende piuttosto ad aumentare a causa della diluizione dovuta alle rigenerazioni.
 
Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
Ciao Joy, allora, sto facendo un monitoraggio abbastanza "scientifico".:biggrin:
Percorsi 3.300 km, il livello è sceso a 10 mm sotto il MAX.
Considerando che, al tagliando, avevo fatto il livello a 2 mm sotto il max, ha consumato 8 mm di livello.
La distanza totale tra livello MIN e MAX sull'asta è 42 mm, e mi sembra di aver letto da qualche parte che tra il MIN e il MAX dovrebbero esserci 1,5 litri d'olio.
Se fosse così, e mi sembra plausibile ricordando i rabbocchi che facevo in estate, avrebbe consumato circa 0,285 litri d'olio, quindi meno di un etto ogni 1000 km. Direi quindi un consumo nella norma, per ora!
E la tua come si comporta?
 

Joy

TCI Member
Registrato
23 Luglio 2019
Messaggi
30
Piaciuto
1
Età
43
Località
Pescara
purtroppo continuo a ripetere che il mille toyota e un motore con tale difetto, ma si puo' ovviare con la sostituzione dei para oli delle valvole e da un bravo meccanico. spesa intorno alle 300-350 euro ,a ne vale sempre la pena se non si vuole spendere soldi per una auto nuova. non puoi andare avanti con quel consumo.
Gianduiaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Dicono tutti che non conviene. Dicono che non è perseguibile la strada della "sostituzione a testa montata". Bisogna smontare e quindi.. conviene rifare tutto. Insomma... da quanto ho capito, si rischia il costo della manodopera.

Di seguito opinioni e preventivi di 3 meccanici:
  • Meccanico 1: "si è incollata una fascia, un classico su questi motori". Sostituzione di paraoli, fasce, e guarnizione "ho fatto lo stesso lavoro alla Yaris di mia moglie). Spesa: 1000€
  • Meccanico 2: "Quasi sicuramente non serve spianare la testa. Lavaggio, misurazione e sostituzione paraoli, fasce e guarnizione. Facendo questo lavoro, obbligatoriamente sostituisco anche il termostato che, anche se funzionante, difficile a sapere se lavora alle temperature giuste o se si è starato". Nessun preventivo. "Quando apriamo, non sappiamo cosa troviamo. Potrebbero esserci sorprese che fanno aumentare i costi e una volta in ballo, non si torna indietro".
  • Meccanico 3: "rettifica testa, sostituzione paraoli, guarnizione, fasce, bronzine. Utilizzo di un anti attrito in fase di rodaggio. Assestamento (per via delle nuove fasce) intorno ai 7000km. Spesa Oltre 1000€
Mie riflessioni:
  • Facendo sostituire solo i paraoli, cosa si va a rischiare? un 300€ di manodopera caso mai poi si fosse costretti a riaprire per cambiare anche altro?
  • Rodaggio: a lavoro fatto, si avrà un motore da rodare, ma non come quello di un auto nuova (che arriva in concessionaria con motore pre-rodato). Un motore che non ha mai girato, con fasce nuove che dovranno adattarsi a un cilindro vecchio, trovando prima o poi il loro equilibrio). Una fase molto delicata, che richiede molta accortezza.
  • Ma se prima di fare tutto ciò, si tenta un (economico) doppio flush? Se i fori delle raschiaolio fossero tappati da morchie e residui? Magari col un doppio flush si stappano. So che alcuni sono molto contrari al flush, perchè una morchia potrebbe staccarsi e andare in giro.. bla bla... ma il flush non dovrebbe comunque scioglierla? E se anche andasse in giro, non si fermerebbe al filtro? Non è forse questo il suo compito? Last but not least, non ho mai sentito nessuno che abbia avuto problemi dopo un flush
 

Joy

TCI Member
Registrato
23 Luglio 2019
Messaggi
30
Piaciuto
1
Età
43
Località
Pescara
Purtroppo no, il mille 3 cilindri della yaris è l' unico motore Toyota che non possiede le punterie idrauliche.
Per la registrazione occorre sostituire i bicchierini con altri di opportuno spessore (una serie calibrata completa è composta da circa 60 pezzi).
Che bel divertimento eh? Ora dimmi te come diavolo gli è venuto in mente a Toyota di realizzare la versione GPL di questo motore, poi ritirata dal mercato per problemi.

Ancora più assurda la Nissan che ha messo in commercio la Micra GPL, obbligando il proprietario (inconsapevole... se no chi cavolo la comprerebbe mai..), a fare sto lavoro ogni 30.000km
 

giandula

TCI Advanced Member
Registrato
21 Agosto 2016
Messaggi
399
Piaciuto
7
Località
milano
i meccanici che hai interpellato manco sanno come e fatto quel motore e non conviene a loro perche' non sanno neanche da dove incominciare ,al limite possono tirare giu la testa e fare solamente la sostituzione dei gommini. tutti si ostinano con i raschia olio ma non sono loro i colpevoli ma i paraoli delle valvole. per il flusc non serve a niente se i tagliando sono stati fatti da cani . ti rispondo alla domanda sul filtro in caso di flusch. se sono ostruiti i raschia olio e il flusch farebbe quello che dovrebbe fare ,i sedimenti in giro hanno gia' passato il filtro e quindi potrebbero andare ancora in giro per il motore in qualche condotto di lubrificazione. per tenere un motore pulito al loro interno basta solamente scaricare l'olio motore ben caldo dal tappo dell'olio sotto la coppa fin da i primi tagliandi,ma dato che per il meccanico la macchina non'e' la sua se ne stra frega altamente e non si scotta neppure le mani
 
Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
non ho misurato i millimetri, ma a occhio e croce, sta a metà dopo 1000km di micro-tragitti :confused:
Gianduiaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Dicono tutti che non conviene. Dicono che non è perseguibile la strada della "sostituzione a testa montata". Bisogna smontare e quindi.. conviene rifare tutto. Insomma... da quanto ho capito, si rischia il costo della manodopera.

Di seguito opinioni e preventivi di 3 meccanici:
  • Meccanico 1: "si è incollata una fascia, un classico su questi motori". Sostituzione di paraoli, fasce, e guarnizione "ho fatto lo stesso lavoro alla Yaris di mia moglie). Spesa: 1000€
  • Meccanico 2: "Quasi sicuramente non serve spianare la testa. Lavaggio, misurazione e sostituzione paraoli, fasce e guarnizione. Facendo questo lavoro, obbligatoriamente sostituisco anche il termostato che, anche se funzionante, difficile a sapere se lavora alle temperature giuste o se si è starato". Nessun preventivo. "Quando apriamo, non sappiamo cosa troviamo. Potrebbero esserci sorprese che fanno aumentare i costi e una volta in ballo, non si torna indietro".
  • Meccanico 3: "rettifica testa, sostituzione paraoli, guarnizione, fasce, bronzine. Utilizzo di un anti attrito in fase di rodaggio. Assestamento (per via delle nuove fasce) intorno ai 7000km. Spesa Oltre 1000€
Mie riflessioni:
  • Facendo sostituire solo i paraoli, cosa si va a rischiare? un 300€ di manodopera caso mai poi si fosse costretti a riaprire per cambiare anche altro?
  • Rodaggio: a lavoro fatto, si avrà un motore da rodare, ma non come quello di un auto nuova (che arriva in concessionaria con motore pre-rodato). Un motore che non ha mai girato, con fasce nuove che dovranno adattarsi a un cilindro vecchio, trovando prima o poi il loro equilibrio). Una fase molto delicata, che richiede molta accortezza.
  • Ma se prima di fare tutto ciò, si tenta un (economico) doppio flush? Se i fori delle raschiaolio fossero tappati da morchie e residui? Magari col un doppio flush si stappano. So che alcuni sono molto contrari al flush, perchè una morchia potrebbe staccarsi e andare in giro.. bla bla... ma il flush non dovrebbe comunque scioglierla? E se anche andasse in giro, non si fermerebbe al filtro? Non è forse questo il suo compito? Last but not least, non ho mai sentito nessuno che abbia avuto problemi dopo un flush
In base a quello che ho visto sulla mia Yaris mi sono fatto un'idea: è possibile (ovviamente è solo un'ipotesi) che intorno ai 90-100.000 km le fasce di uno o più cilindri tendano ad incollarsi. Non credo tutte le fasce, magari una delle 3, probabilmente la prima.
E' possibile (sempre secondo la mia ipotesi) che questo sia stato "agevolato" dalle candele di grado termico più alto che, non si sa bene per quale ragione, hanno iniziato a raccomandare sia il produttore (DENSO) sia Toyota. Infatti come ho ben documentato nei post precedenti, il libretto di manutenzione consiglia candele Denso grado 20, mentre Denso adesso per il motore 1KR-FE (1.000 tre cilindri) consiglia le grado 16 (più calde).
Dopo aver montato le candele 16 però ho riscontrato un leggero peggioramento delle prestazioni e, qualche migliaio di km dopo, il motore ha iniziato a consumare olio.
Altra ipotesi, sempre legata alle candele più calde, è che, con queste candele, le valvole si scaldano di più, questo determina un surriscaldamento dei gommini paraolio e una loro minor tenuta se non addirittura la loro "cottura", e, probabilmente, un aumento dei giochi con trafilamento d'olio in camera di combustione.

Joy, prima di fare QUALSIASI intervento meccanico, ti suggerisco di provare a fare le seguenti cose:
1) cambia olio e filtro e metti un 5W-40 sintetico (ad esempio il Total Synthetic 5W-40).
2) aggiungi l'additivo Mannol 9990 Motor Doctor o simili (questo secondo me è fondamentale per sbloccare le fasce)
3) monta le candele originali Denso K20HR-U11
4) Dai una ripulita alla valvola di sfiato del motore, spruzza dentro un pò di svitol e soffiala leggermente (in realtà bisorrebbe aspirarla perchè potrebbe avere un dispositivo di non ritorno, che io tuttavia non ho visto).
Dopo fammi sapere.
Dopo che ho fatto questo la Yaris sembra rinata e consuma meno benzina e meno olio (almeno per ora...).
Saluti
 

Joy

TCI Member
Registrato
23 Luglio 2019
Messaggi
30
Piaciuto
1
Età
43
Località
Pescara
Gianduia io so solo che ho smontato le candele con cui avevo percorso pochi chilometri, perché diverse da quelle previste da libretto e la prima e la terza riportavano tracce d'olio. Quindi l'olio in camera di combustione ci va a finire. Potrà mai trafilare solo dalle valvole?

Assodato questo, non sapendo come è stata trattata prima, non escludo che morchie e residui carbonosi possano aver otturato seppur in parte, i fori di ritorno delle raschiaolio. Se si sono otturati, viene meno la loro funzione e l'olio in eccesso anziché essere raschiato e riportato in circolo, viene bruciato. Per questo mi chiedevo se un doppio flush poteva andare a stapparle, oltre a ripulire un po tutto.

È vero, alcune morchie potrebbero staccarsi, entrare in circolo e andare a posarsi chissà dove, ma se sti additivi le sciolgono, il problema non ci dovrebbe essere. Il mondo è diviso a metà a riguardo. Chi lo consiglia come una manna dal cielo, chi consiglia di evitarlo come la morte. Sarebbe utile uno straccio di statistica: avete mai sentito di qualcuno che ha avuto problemi dopo un flush?

L'olio caldo non lo scaricheranno mai. Nessuno ti fa il tagliando appena gli porti l'auto. C'è sempre da aspettare. E quasi tutti lo aspirano.
 

Joy

TCI Member
Registrato
23 Luglio 2019
Messaggi
30
Piaciuto
1
Età
43
Località
Pescara
Joy, prima di fare QUALSIASI intervento meccanico, ti suggerisco di provare a fare le seguenti cose:
1) cambia olio e filtro e metti un 5W-40 sintetico (ad esempio il Total Synthetic 5W-40).
2) aggiungi l'additivo Mannol 9990 Motor Doctor o simili (questo secondo me è fondamentale per sbloccare le fasce)
3) monta le candele originali Denso K20HR-U11
4) Dai una ripulita alla valvola di sfiato del motore, spruzza dentro un pò di svitol e soffiala leggermente (in realtà bisorrebbe aspirarla perchè potrebbe avere un dispositivo di non ritorno, che io tuttavia non ho visto).
Dopo fammi sapere.
Dopo che ho fatto questo la Yaris sembra rinata e consuma meno benzina e meno olio (almeno per ora...).
Saluti
  • Ho già cambiato le candele.
  • Il meccanico dice di aver già controllato lo sfiato. È un buco, c'è poco da controllare credo..
  • Ho cambiato olio usando un C2/C3
Non ho avuto modo di capire in cosa consiste l'additivo che hai usato tu, ma a naso, credo sia un addensante. Non vedo in che altra maniera un prodotto miracoloso possa contrastare un danno che di fondo c'è. Usando prodotti simili, quindi conta ben poco l'olio di partenza. Ma magari mi sbaglio, se qualcuno ne sa di più, ci illumini.

P.S.: ho accompagnato un conoscente a fare il tagliando, auto italiana, 100.000km, si sente l'albero che batte. "Ti abbiamo messo un olio speciale!!" In pratica le hanno buttato dentro tipo 1kg di olio per cambio. Roba tipo 75W90..
 
Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
Purtroppo sappiamo entrambi che, nella meccanica, come nella matematica, i miracoli non esistono.
Tuttavia, vista la relativa economicità dei materiali da utilizzare (rispetto a un qualsiasi eventuale intervento meccanico), ti ho suggerito di provare "la ricetta" che ho scritto sopra, semplicemente perchè sulla mia Yaris sta producendo buoni risultati, almeno per adesso.
Ti assicuro che prima di fare questo tagliando il consumo d'olio era molto più elevato, probabilmente simile a quello che stai rilevando tu.
Non ho la pretesa, almeno per il momento, di CAPIRE a fondo dove e come questa ricetta abbia "lavorato", ma un senso ce l'ha, e l'ho spiegato con le ipotesi che ho premesso.

L'additivo è questo:
https://mannol.de/en/?action=accessory_chemical_preview&name=9990 Motor Doctor
non credo faccia miracoli, ma so per certo che un buon additivo per olio motore POTREBBE realmente sbloccare fasce elastiche incollate, sia esercitando un potere detergente sia migliorando la lubrificazione. Ne sono sicuro perchè in alcuni motori in passato ciò è capitato.

La valvola di sfiato è in effetti un buco nel coperchio in plastica della testata, sotto a questo buco, analizzando qualche foto sul web, pare ci sia un labirinto (probabilmente è un sistema per far condensare l'olio e recuperarne il più possibile dai vapori), io proverei comunque a spruzzare un pò di svitol, non sia mai che da qualche parte ci possa essere un'ostruzione e lo svitol potrebbe aver contribuito a sciogliere le concrezioni.

Tienici aggiornati sulle evoluzioni!:wink:
 
Registrato
26 Novembre 2019
Messaggi
2
Piaciuto
0
Località
Cerveteri
Un saluto a tutti, mi sono appena registrato sul forum ma avevo già letto con attenzione molti degli interventi un paio di mesi fà e volevo ringraziarvi per le eccellenti spiegazioni su olio, paraoli, additivi e quant'altro. Ero e rimango molto incompetente in materia ma qualche nozione per non farmi abbindolare facilmente dal meccanico di turno l'ho acquisita.
Dunque, sono possessore di una Yaris 1.0 del 2008 con impianto GPL e 125000 Km che fino a 2 mesi fà consumava 1 litro di olio ogni 1000 Km. Dopo avervi letto ho fatto il tagliando e messo olio 10w40 (Petronas) e Liqui Moly Ceratec. Dopo 3 mila Km ho constatato che c'è stato un buon miglioramento, ora il consumo è sceso a 400cl ogni 1000 Km.
Mi rendo conto però che è ancora un consumo molto elevato e volevo chiedere alcune delucidazioni:

1) E' davvero un'azzardo aprire il motore per cambiare i gommini paraolio delle valvole? Il solo fatto di aprirlo potrebbe compromettere il corretto funzionamento di qualcosa? E costringermi ad ulteriori interventi? Ho letto quì opinioni molto critiche al riguardo, mentre così, 'a naso', agire su quella che potrebbe essere la causa del problema sembrerebbe la cosa più sensata da fare se si riesce a limitare la spesa.

2) Come mai la mia auto consuma così tanto olio ma non fà fumo? Il meccanico non ha saputo darmi una spiegazione convincente (a dire il vero mi è sembrato che non ne avesse la più pallida idea :redface:).

3) Che ne pensate del Liqui Moly 1802 Motor Oil Saver? Leggo dalla descrizione: "Rigenera le guarnizioni motore di gomma e plastica come ad esempio i paraolio, le guarnizioni degli steli delle valvole e impedisce le macchie d'olio sotto il veicolo. Contrasta la diluizione dell'olio. Riduce la rumorosità del motore e il consumo d'olio su fasce elastiche e guidavalvole". Non sarebbe il caso di provarlo? O è meglio non mischiare gli additivi?
Grazie anticipatamente a chiunque mi risponderà. Ciao.
 

Blast

TCI Member
Registrato
3 Giugno 2019
Messaggi
28
Piaciuto
0
Età
54
Località
Imola
Ipotesi per la 2)
Se il trafilamento è solo dai gommini delle valvole di scarico, l'olio non entra in camera di combustione e quindi niente fumo.
A me succede sulla moto da pista e infatti lo scarico è bello nero e unto. Però quello è completamente aperto, nell'auto, con i vari sistemi antiinquinamento, non so cosa potrebbe succedere.
 

Joy

TCI Member
Registrato
23 Luglio 2019
Messaggi
30
Piaciuto
1
Età
43
Località
Pescara
applepie
ormai ti sarai fatto in'idea leggendo i vari commenti, no? Riassumo per punti:

Punto 1
  • Si può fare, ma non hai la certezza che l'intervento sia risolutivo. Si possono cercare indizi, ma la certezza nessuno potrà mai dartela.
  • Se non smonti (per poi pulire tutto per bene e misurare le tolleranze) non potrai mai sapere come stanno davvero le cose.
  • Quello che costa molto è la manodopera. Se l'intervento non è risolutivo, hai sprecato tempo e denaro. Il lavoro completo purtroppo non si può dividere in 2 step progressivi. Esempio concreto (ma non prendere per oro colato le cifre): Se fai solo le valvole 400€. Se rifai tutto 1000€. Se rifai solo le valvole e non risolvi, sei a punto e da capo.
Punto 2
  • Dipende, non è che deve farne tipo locomotiva. Può anche darsi che trafila un po da tutte le parti e un po' brucia e un po' no.
  • Hai provato a dare un'occhiata alle candele?
Punto 3
  • Sarà un additivo tipo il Mannhol indicato da manhaus71. La "magia" di questi additivi sta nel creare una patina sui metalli. Un ispessimento che quindi fa diminuire il trafilaggio. Il Ceratec invece è un antiattrito, ma per certi versi sono prodotti molto simili.
  • Quando finisce il tempo di vita del Ceratec, prova l'altro.
 
Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
Un saluto a tutti, mi sono appena registrato sul forum ma avevo già letto con attenzione molti degli interventi un paio di mesi fà e volevo ringraziarvi per le eccellenti spiegazioni su olio, paraoli, additivi e quant'altro. Ero e rimango molto incompetente in materia ma qualche nozione per non farmi abbindolare facilmente dal meccanico di turno l'ho acquisita.
Dunque, sono possessore di una Yaris 1.0 del 2008 con impianto GPL e 125000 Km che fino a 2 mesi fà consumava 1 litro di olio ogni 1000 Km. Dopo avervi letto ho fatto il tagliando e messo olio 10w40 (Petronas) e Liqui Moly Ceratec. Dopo 3 mila Km ho constatato che c'è stato un buon miglioramento, ora il consumo è sceso a 400cl ogni 1000 Km.
Mi rendo conto però che è ancora un consumo molto elevato e volevo chiedere alcune delucidazioni:

1) E' davvero un'azzardo aprire il motore per cambiare i gommini paraolio delle valvole? Il solo fatto di aprirlo potrebbe compromettere il corretto funzionamento di qualcosa? E costringermi ad ulteriori interventi? Ho letto quì opinioni molto critiche al riguardo, mentre così, 'a naso', agire su quella che potrebbe essere la causa del problema sembrerebbe la cosa più sensata da fare se si riesce a limitare la spesa.

2) Come mai la mia auto consuma così tanto olio ma non fà fumo? Il meccanico non ha saputo darmi una spiegazione convincente (a dire il vero mi è sembrato che non ne avesse la più pallida idea :redface:).

3) Che ne pensate del Liqui Moly 1802 Motor Oil Saver? Leggo dalla descrizione: "Rigenera le guarnizioni motore di gomma e plastica come ad esempio i paraolio, le guarnizioni degli steli delle valvole e impedisce le macchie d'olio sotto il veicolo. Contrasta la diluizione dell'olio. Riduce la rumorosità del motore e il consumo d'olio su fasce elastiche e guidavalvole". Non sarebbe il caso di provarlo? O è meglio non mischiare gli additivi?
Grazie anticipatamente a chiunque mi risponderà. Ciao.
Ciao Applepie, benvenuto nel club.:giggle:
Noto che hai l'impianto a GPL e questo potrebbe essere un'aggravante in quanto con il gas le valvole patiscono una minore lubrificazione e temperature locali superiori, in pratica la testata è maggiormente sollecitata rispetto al funzionamento a benzina.
Hai controllato le candele? Quale tipo monti? Sono specifiche per il GPL oppure sono quelle standard consigliate a libretto?

Per quanto riguarda il punto 1, concordo con quanto ti ha risposto Joy, ribadisco inoltre che, a mio parere, si tratta di un lavoro estremamente complesso da eseguire con la testata montata sul motore (come mostra quel filmato postato da Piero7510) e sono quasi convinto che nessun meccanico lo farebbe in questo modo. Se si trattasse di cambiare un solo paraolio forse avrebbe senso... ma cambiarli tutti in quel modo è un'assurdità. Quindi se si decide di aprire il motore tanto vale ispezionare anche le fasce elastiche e tutto il resto, facendo come si suol dire "un pianto unico", ma con maggiore certezza del risultato.
Rimane da capire se ha senso fare un intervento del genere su un'auto di 12 anni e con 125k km...
A mio parere prima conviene provare a fare tutto il possibile lavorando su olio, additivi e candele, con l'obbiettivo di portare l'auto a fine vita evitando l'intervento meccanico.
Tra l'altro, sia vedendo il comportamento della mia Yaris sia leggendo i primi messaggi di questo topic, ho l'impressione che il problema sia molto "sottile" e di non facile risoluzione, quindi è alto il rischio di spendere parecchi soldi con un intervento meccanico e ritrovarsi punto a capo dopo pochi km.

Punto 2: in effetti la tua è un'osservazione interessante. Neppure io ho mai notato un gran fumo. Guardando quel filmato che ho postato a pag. 8 (quello relativo agli additivi miracolosi...) in effetti si vede che il fumo esce, ma sempre in misura ridotta rispetto al reale consumo d'olio. Una spiegazione può essere che rimane imprigionato nel catalizzatore e/o in parte esce incombusto, come scrive Blast.
io ho notato che il tubo di scarico presenta il bordo leggermente unto, ma è una cosa minima che si vede anche in molte altre utilitarie, quindi non saprei se può essere indicativo.

Punto 3, la penso come Joy.

Teniamoci aggiornati!
 
Registrato
26 Novembre 2019
Messaggi
2
Piaciuto
0
Località
Cerveteri
Salve ragazzi e grazie per le vostre risposte. Ho provato alcuni giorni fà a fermarmi da un meccanico incontrato per caso e sentire il suo parere. Gli ho spiegato il problema facendogli presente che la causa più probabile erano i gommini paraolio delle valvole. Per farla breve la risposta è stata il solito mantra: "una volta che apri conviene fare pure fasce e valvole". Costo? 1500€. Al che ho provato a chiedergli: "ma se io volessi cambiare solo i gommini?" Ci ha pensato un pò prima di rispondermi e poi ha sparato la bomba: 800€. Ovviamente ho troncato lì, ho ringraziato e me ne sono andato. E' stato un bello shock considerando le cifre suggerite da Joy e quelle che avevo letto nei commenti precedenti. Un salasso, che mi ha fatto pensare di nuovo al video di quel ragazzo che i gommini li cambia senza smontare la testata. Magari mi sbaglio ma lui lo fà sembrare tutt'altro che una cosa complicata, in 3 minuti ha cambiato un gommino. E' davvero difficile non sospettare che nessun meccanico prenda in considerazione un metodo del genere più che altro perchè poi come fà a svuotarti il portafoglio?
Per quanto riguarda le candele posso solo supporre che chi mi ha montato l'impianto ci abbia messo quelle appropriate. Naturalmente non sò quali sono e in che condizioni sono ma controllerò. Facendo una ricerca sul sito autoparti.it impostando 'Yaris a GPL' nelle opzioni di ricerca, vengono fuori due Denso:
Denso Iridium TT e Denso Iridium
che dovrebbero essere quelle per la Yaris GPL della Toyota (sembra che la Toyota aveva o ha ancora in listino un Yaris GPL). Comunque sono queste. Proverò a parlarne con chi mi ha montato l'impianto.
Per il resto ieri ho fatto l'ennesimo rabbocco di mezzo litro dopo i soliti mille chilometri. Credo che questo stronchi definitivamente la flebile speranza che l'additivo raggiunga la sua massima efficacia solo dopo qualche migliaio di chilometri (come mi aveva suggerito chi me lo aveva messo). Ho notato che l'olio è ancora pulitissimo, non sò se significhi qualcosa ma hai visto mai che fosse una buona cosa?
Non lo sò ma il resto è abbastanza sconfortante, riflettevo sul fatto che avevo messo l'impianto a gpl per risparmiare qualcosa e ora mi ritrovo con il risparmio che andrà a finire in olio e additivi. Fantastico.
Proverò a contattare il mio vecchio meccanico e sentire che dice. Purtroppo ho cambiato casa da poco e ora la sua officina dista una cinquantina di chilometri, un bel viaggio ma considerata l'esperienza di cui sopra lo farò. Nel frattempo continuerò a monitorare il consumo dell'olio e quando sarà il momento di rimettere l'additivo magari proverò il Mannhol o quel Liqui Moly Motor Oil Saver.
Concludo con qualcosa di positivo, la mia Yaris nonostante tutto và come un'orologio, è brillante, non perde un colpo ed il motore è ancora molto silensioso. Sembra ancora in ottima forma.
Vi tengo al corrente su eventuali novità.
Ciao.
 
Registrato
23 Giugno 2019
Messaggi
54
Piaciuto
3
Età
48
Località
Castelnuovo Magra (SP)
...Un salasso, che mi ha fatto pensare di nuovo al video di quel ragazzo che i gommini li cambia senza smontare la testata. Magari mi sbaglio ma lui lo fà sembrare tutt'altro che una cosa complicata, in 3 minuti ha cambiato un gommino. E' davvero difficile non sospettare che nessun meccanico prenda in considerazione un metodo del genere più che altro perchè poi come fà a svuotarti il portafoglio?
Ciao, ti assicuro che quel lavoro non si fa in 3 minuti. Il filmato è tagliato e manca tutta la parte "propedeutica".
Bisogna smontare tutto quello che sta sopra la testata fino a togliere il coperchio. Dopo bisogna smontare la catena di distribuzione e gli alberi a cammes. A questo punto, per ogni valvola (e sono 12) bisogna comprimere le molle con l'apposito attrezzo evitando che la valvola scenda insieme alle stesse, il chè di per se è già difficoltoso perchè il piattello normalmente è un pò forzato nei semiconi, e poi togliere i semiconi stessi che sono 2 elementini a forma di semicono della grandezza di circa 7-8 mm che potrebbero schizzare fuori e cadere in uno dei tanti anfratti del motore. A quel punto si levano piattello e molle ma la valvola può cadere nel cilindro se non si mette qualcosa nello stesso o se non si mette il pistone al PMS. Ora finalmente si può cambiare il gommino ma dopo bisognerà rimontare le molle, il piattello e i semiconi comprimendo le molle e inserendo piattello e semiconi ma senza la possibilità di spingere la valvola tutta fuori da sotto salvo aver messo (come scriveva qualcuno... mi pare gianduia) un qualcosa dentro il cilindro per tenere su la valvola, ad esempio un pezzo di corda. E' un lavoro quasi da orefice fatto su un motore montato... Prova a chiedere a qualsiasi meccanico di farlo e ti dirà se sei matto o ti sparerà il cifrone... semplicemente perchè o ci metterà una giornata di moccoli o toglierà la testata, fidati.:wink:

Per quanto riguarda le candele posso solo supporre che chi mi ha montato l'impianto ci abbia messo quelle appropriate. Naturalmente non sò quali sono e in che condizioni sono ma controllerò. Facendo una ricerca sul sito autoparti.it impostando 'Yaris a GPL' nelle opzioni di ricerca, vengono fuori due Denso:
Denso Iridium TT e Denso Iridium
che dovrebbero essere quelle per la Yaris GPL della Toyota (sembra che la Toyota aveva o ha ancora in listino un Yaris GPL). Comunque sono queste. Proverò a parlarne con chi mi ha montato l'impianto.
Sia le SK16HR11 sia le IKH16TT sono candele Denso grado 16 consigliate anche per il benzina sul sito della Denso MA NON quelle consigliate sul libretto che invece hanno grado 20, almeno per la Yaris 1000 2006-2007, non so per la 2008, controlla sul libretto nella sezione "fai da te". Qui però non mi pronuncio perchè con l'impianto GPL non saprei con certezza quali siano le candele corrette.

Per il resto ieri ho fatto l'ennesimo rabbocco di mezzo litro dopo i soliti mille chilometri. Credo che questo stronchi definitivamente la flebile speranza che l'additivo raggiunga la sua massima efficacia solo dopo qualche migliaio di chilometri (come mi aveva suggerito chi me lo aveva messo). Ho notato che l'olio è ancora pulitissimo, non sò se significhi qualcosa ma hai visto mai che fosse una buona cosa?
Non lo sò ma il resto è abbastanza sconfortante, riflettevo sul fatto che avevo messo l'impianto a gpl per risparmiare qualcosa e ora mi ritrovo con il risparmio che andrà a finire in olio e additivi. Fantastico.
Proverò a contattare il mio vecchio meccanico e sentire che dice. Purtroppo ho cambiato casa da poco e ora la sua officina dista una cinquantina di chilometri, un bel viaggio ma considerata l'esperienza di cui sopra lo farò. Nel frattempo continuerò a monitorare il consumo dell'olio e quando sarà il momento di rimettere l'additivo magari proverò il Mannhol o quel Liqui Moly Motor Oil Saver.
Concludo con qualcosa di positivo, la mia Yaris nonostante tutto và come un'orologio, è brillante, non perde un colpo ed il motore è ancora molto silensioso. Sembra ancora in ottima forma.
Vi tengo al corrente su eventuali novità.
Ciao.
Il costo dell'olio e degli additivi non credo sia paragonabile al risparmio che hai col GPL (ad esempio potresti comprare l'ottimo MANNOL su ebay a taniche da 4/5/10/20 litri + additivi a un prezzo molto conveniente).
In alternativa agli additivi citati, se non volessi fare acquisti online, puoi provare anche il classico STP trattamento olio-benzina che si trova al supermercato e che secondo me è equivalente.
Tienici aggiornati.
 
Alto